prato. ECCO LE PRIME QUATTRO PANCHINE IN PIAZZA DUOMO

Sono realizzate con lo stesso materiale della pavimentazione. Entro la fine di settembre saranno sistemate anche le altre sei previste. L’Assessore Alessi: «Hanno la funzione di abbellire la piazza e di delimitare l’area che vogliamo pedonalizzare»
Una delle panchine installate
Prato. Una delle panchine installate

PRATO. Sono state installate questa mattina le prime quattro panchine in piazza del Duomo. L’intervento ha riguardato il lato della piazza che va da via della Sirena a via Firenzuola. Realizzate nello stesso materiale della pavimentazione in pietra della piazza, la seduta riproduce la trama di un tessuto.

Nelle prossime settimane, sugli altri lati della piazza saranno installate altre sei panchine, identiche a quelle posizionate oggi, che andranno a completare l’arredo di questo spazio urbano. Le panchine hanno un peso di circa 700 chilogrammi e un costo di circa 1.700 euro ad unità.

“A differenza di quelle che abbiamo messo in piazza del Comune”, ha spiegato l’assessore alla mobilità e all’arredo urbano, Filippo Alessi, “queste non sono un prodotto industriale ma sono state realizzate su disegno dei tecnici comunali da un’azienda di Lastra a Signa, specializzata nella lavorazione della pietra.

“Tra le panchine di piazza del Comune e di piazza del Duomo c’è comunque un filo comune, che è quello di ridefinire lo spazio urbano rendendo visibile e fruibile l’intero scenario delle piazze, cosa che le vecchie fioriere di piazza del Comune rendevano impossibile.

“Inoltre, si tratta in entrambi i casi di prodotti di alta qualità, duraturi nel tempo, che renderà possibile, se in futuro qualcuno decidesse di volerle spostare, di utilizzarle in altri contesti urbani o nei giardini”.

Alessi ha anche chiarito che le nuove panchine non hanno lo schienale “perché non siamo in un parco pubblico o in riva a un fiume. Le panchine all’interno di una piazza sono concepite come un punto di seduta momentanea e come elemento di arredo. Lo schienale sarebbe risultato troppo impattante”.

L’assessore ha ricordato che l’intervento di piazza del Duomo, analogamente a quello di piazza del Comune, è frutto del lavoro congiunto tra gli assessorati all’urbanistica, al centro storico e alla mobilità.

“Se in piazza del Comune l’idea che ci ha guidati è stata quella di rendere visibile e permeabile la piazza allo sguardo dei passanti”, ha spiegato Alessi, “per piazza del Duomo l’idea di fondo è quella di delimitare lo spazio con un duplice obiettivo: pedonalizzare la piazza e sperare che l’abbellimento urbano stimoli anche eventuali investimenti privati”.

[comune prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “prato. ECCO LE PRIME QUATTRO PANCHINE IN PIAZZA DUOMO

  1. Panchine provocatorie dall’Alfa all’Omega, si direbbe…salvo punire severamente lo scempio dell’impiastro cementizio alla base.
    Come se mancassero materiali storici eppur modernissimi o avveniristici, come il celebre Marmo Verde o Serpentino di Prato che dal Monteferrato ha finito per nobilitare, per secoli, cattedrali e palazzi in ogni dove.
    È tutta una questione di colore, toni, venature e sensibilità artistico-estetica di chi li sceglie, taglia e modella.
    Ma si sà che l’erba del vicino gliè sempre più verde € (si fa per dire).

    Vittorio Lana (da fb)

Lascia un commento