prato. GIOVANNI NUTI OSPITE A “BUON COMPLEANNO FRANCESCO NUTI”

Giovanni Nuti

PRATO. Dopo Leonardo Pieraccioni e Ugo Chiti, la terza serata di “Buon compleanno Francesco Nuti” prevede la presenza del fratello Giovanni, apprezzato medico in città, pittore, scrittore, poeta, musicista e soprattutto autore di tutte le colonne sonore dei film di Cecco da Narnali.

Lunedì 15 maggio dalle ore 21 al cinema Terminale ad ingresso libero, Giovanni Nuti parlerà del lunghissimo rapporto di collaborazione che ha regalato agli spettatori, partiture musicali per i film di maggior successo, da “Madonna che silenzio c’è stasera” fino all’ultimo, “Caruso zero in condotta”, ma anche e soprattutto tanti brani musicali famosi che sono entrati nel cuore dei fans.

Come non ricordare “Giulia” scritta per “Caruso Pascoski di padre polacco”, “Lovelorn man” per “Tutta colpa del paradiso”, “Tutt’amore” contenuta nella colonna sonora di “Willy Signori e vengo da lontano” e tanti altri brani contenuti nella raccolta uscita nel 2006, “Starnuti” e in quella del 2010, “Le note di Cecco”.

E forse non è mai ricordata abbastanza, tutta la produzione musicale che Giovanni Nuti ha composto per altri registi. Per esempio, “Teste di cocco” diretto nel 2000 da Ugo Fabrizio Giordani con Alessandro Gassman e Gianmarco Tognazzi, “Amami” diretto da Bruno Colella con Novello Novelli e Moana Pozzi e altri film.

Il manifesto di “Stregati”

Negli ultimi anni, Giovanni Nuti è davvero “la voce” di Francesco, una voce che lo ha portato a seguire la scrittura dell’autobiografia “Sono un bravo ragazzo – andata, caduta e ritorno” edita da Rizzoli e lo spettacolo teatrale tratto dal libro, interpretato dall’attore pratese Nicola Pecci, andato in scena al teatro Metastasio nel dicembre 2014.

Lunedì sera Giovanni Nuti avrà anche il compito di introdurre al pubblico presente il film “Stregati”, terza regia di Cecco, secondo film consecutivo interpretato con Ornella Muti. La pellicola racconta il colpo di fulmine tra la bella Anna (la Muti) e il disc jockey Lorenzo (Nuti). Dalle frequenze di Radio Strega, Lorenzo conduce un programma radiofonico notturno.

Intorno a lui alcuni amici goliardici; un tassista e un pianista. Anna e Lorenzo: la passione scoppierà. Peccato che Anna stia per sposarsi pochi giorni dopo, capitata a Genova solo per scegliere l’abito nuziale.

Nel film compare anche lo stesso Giovanni Nuti che esegue la canzone originale, “Rose”, vincitrice del Nastro d’argento. La terza edizione di “Buon compleanno Francesco Nuti” si concluderà lunedì 29 maggio con la presenza di Annamaria Malipiero e la proiezione di “Caruso, zero in condotta”.

[comune prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento