PRATO MANIFATTURA 5G, LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO PRISMA

Giovedì 21 gennaio, dalle 10 alle 12.30 la presentazione online di PRato Industrial SMart Accelerator. Iscrizioni su eventbrite. L’assessore Benedetta Squittieri: “Riteniamo che la sfida oggi sia quella di favorire le piccole medie imprese del territorio fornendo loro uno strumento operativo che ne aumenti il loro valore competitivo”

Prato Manifattura 5 G

PRATO. Si terrà il prossimo 21 gennaio 2021 dalle ore 10.00 alle 12.30 la presentazione online del progetto PRISMA: PRato Industrial SMart Accelerator uno dei cinque progetti finanziati dal Ministero per lo Sviluppo Economico nell’ambito del Bando per le Case delle Tecnologie Emergenti (CTE).

Quello presentato dal Comune di Prato a favore del distretto tessile-moda è un progetto da quasi 3 milioni di euro (2.929.700 euro), dei quali 2.723.000 euro finanziati dal Governo, realizzato dal Comune di Prato in collaborazione con il Pin – Polo Universitario Città di Prato, il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Firenze, l’Istituto Nazionale di Ottica del CNR, Next Technology Tecnotessile, StartupItalia, Sviluppo Toscana e Estracom, che co-finanzierà il progetto realizzando la rete di connessione in fibra ottica che collegherà tutti i partner di progetto.

La missione della Casa delle Tecnologie Emergenti PRISMA è quella di realizzare il cosiddetto “trasferimento tecnologico”, ovvero favorire la trasformazione digitale delle imprese del distretto industriale tessile-moda pratese attraverso progetti di ricerca e sperimentazione congiunta con l’università e i centri di ricerca, per portare allo sviluppo di nuove soluzioni basate su tecnologie emergenti (Internet delle Cose, Intelligenza Artificiale, Blockchain) e 5G.

L’assessore Squitteri

Le università e i centri di ricerca che partecipano al progetto coinvolgeranno le imprese del distretto nelle attività di trasferimento tecnologico attraverso lo sviluppo di progetti congiunti cui si giungerà attraverso percorsi di ascolto e formazione.

Un ruolo chiave per il successo della CTE PRISMA lo giocheranno gli spazi di innovazione (laboratori fisici, tecnologici, concettuali) e di contaminazione (spazi dimostrativi delle tecnologie)  – che verranno messi a disposizione delle imprese per far incontrare le competenze dei ricercatori con i bisogni degli imprenditori nei settori più strategici per l’economia.

PRISMA avrà due sedi funzionali: all’interno del PIN – Polo Universitario di Prato — dove troveranno spazio i laboratori, l’area start up e formazione (300 mq2), e in Via Galcianese 34 dove si collocherà lo spazio dimostrativo di contaminazione della CTE (450 mq2).

Per l’Assessore all’Innovazione e Agenda Digitale Benedetta Squittieri: “È un piacere presentare alla città — in questo evento online — il progetto che come Amministrazione abbiamo voluto fortemente e sul quale abbiamo lavorato in questi anni. Riteniamo che la sfida oggi sia quella di favorire le piccole medie imprese del territorio fornendo loro uno strumento operativo che ne aumenti il loro valore competitivo.

La Casa delle Tecnologie Emergenti di Prato offrirà un supporto concreto al settore tessile e moda promuovendo progetti di trasferimento tecnologico e ponendo le basi per il distretto del futuro”.

Per partecipare è necessario registrarsi all’evento su eventbrite al seguente indirizzo:  https://bit.ly/2XHntdB per ricevere il link alla diretta streaming che verrà trasmessa sui Canali facebook e You Tube di @cittadiprato.

[comune di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email