prato. MISERICORDIA, FESTA DI ACCOGLIENZA E DI PREMIAZIONE

Consegna veste
Consegna veste

PRATO. L’8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione, rappresenta una data importante per la Misericordia.

In questo giorno l’Arciconfraternita rinnova i propri impegni di carità e servizio premiando i volontari più attivi e accogliendo nuovi confratelli e consorelle.

Ieri mattina il vescovo Franco Agostinelli, correttore delle Misericordie d’Italia, ha presieduto la messa nell’oratorio della Misericordia in via Convenevole.

Durante la funzione, concelebrata dal correttore don Francesco Spagnesi, è stata consegnata la tradizionale veste nera a diciannove soci.

Dal proposto dell’Arciconfraternita, Gianluca Mannelli, i vestendi hanno ricevuto il cordiglio, la cintura con la corona del rosario, e il «sarrocchino», la mantella di pelle nera da porre sopra la veste. Insieme alla veste i nuovi hanno avuto in dono anche un Vangelo, con l’invito a «perseverare nel servizio al prossimo». Durante la cerimonia ogni nuovo entrato è stato accompagnato dal proprio padrino.

Ecco i nomi dei nuovi confratelli e consorelle: Giulia Allegri, Daniela Biancalani, Luca Cecconi, Elisa Cocci, Matilde Cocci, Aldo Comelei, Antonella Giovannelli, Niccolò Grassi, Gioia Guasti, Monica Iannettone, Elena Lenzi, Andrea Mancini, Giulia Manetti, Felice Mingolelli, Monica Nardi, Giulia Ricciarelli, Niccolò Risaliti, Silvia Signori, Gemma Tambuzzo.

Poi la festa si è spostata nella sede operativa di via Galcianese. Qui il Magistrato della Misericordia, organo di vertice dell’associazione, ha consegnato le onorificenze per i servizi svolti lo scorso anno dai volontari della sezione centrale.

Vestiizione Misericordia
Vestizione Misericordia

In totale i premiati sono stati 110, sette dei quali hanno ricevuto la medaglia d’oro, massimo riconoscimento riconosciuto dall’Arciconfraternita ai propri associati in servizio.

Per la categoria Capo Guardia sono stati premiati Alessandro Lenzi, Riccardo Orlando e Tarcisio Santi. Tra i confratelli il riconoscimento massimo è andato a Paolo Cardinali, Enrico Culò e Fabrizio Piccini.

Inoltre la medaglia d’oro è stata consegnata alla memoria del Capo Guardia d’onore Leo Massai, storico volontario con oltre cinquant’anni di servizio alle spalle, scomparso improvvisamente il 10 agosto scorso.

[misericordia prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento