prato-parco. VINCE IL PROGETTO DESVIGNE-BRESCIA

Parco Urbano, il progetto vincitore 1
Prato. Parco Urbano, il progetto vincitore. 1

PRATO. È il progetto di Mdp Michel Desvigne (Francia) realizzato con Paolo Brescia di Obr Srl il vincitore del concorso internazionale per la progettazione del Parco centrale di Prato.

La giuria, presieduta da Bernard Tschumi – e della quale hanno fatto parte Massimo Nutini, Michelle Provoost, Sébastien Marot e Roberto Zancan – ha decretato all’unanimità il vincitore tra i dieci finalisti, selezionati nei mesi scorsi tra 230 candidature provenienti da tutto il mondo.

Il progetto vincitore si è distinto per la capacità di offrire alla città di Prato e alla sua vocazione contemporanea una soluzione originale, innovativa e concreta.

Il team, composto da professionisti di chiara fama, esibisce una chiara visione e una solida integrazione delle diverse competenze in gioco.

Nel loro insieme, i progetti elaborati dai finalisti, hanno varietà assai diversificata di soluzioni originali. In un momento di grande vitalità progettuale per la città di Prato (il 16 ottobre apre al pubblico il nuovo Centro Pecci), l’esito del concorso aggiunge un tassello importante e innovativo al dibattito sulla contemporaneità.

“In campagna elettorale avevamo annunciato la volontà di trasformare questa parte di città con un intervento di livello europeo. Qualcuno non ci aveva preso sul serio, ma oggi possiamo vedere il progetto che cambierà volto ai tre ettari dell’area dell’ex Misericordia e Dolce con un parco urbano, là dove in passato si parlava di costruire nuovi edifici.

Prato, Parco Urbano, il progetto vincitore 2
Prato. Parco Urbano, il progetto vincitore. 2

“Questo per noi è un sogno che si sta concretizzando – ha dichiarato il sindaco Matteo Biffoni –. Sono particolarmente contento che il giudizio di esperti di fama mondiale sia stato unanime nella scelta del progetto vincitore. Voglio ringraziare anche gli uffici del comune di Prato che hanno lavorato a ritmi serrati per questo concorso”.

“Siamo orgogliosi per la dedizione di questo prestigioso gruppo di giurati, noti per la loro esperienza nella progettazione urbana e del paesaggio, nel selezionare il progetto vincitore nel concorso per il Parco Centrale di Prato”, ha detto Valerio Barberis, assessore all’urbanistica per il comune di Prato.

Parco Urbano, la conferenza stampa
Prato. Parco Urbano, la conferenza stampa

“L’impegno di questa giuria e gli sforzi creativi di tutti e 10 i gruppi finalisti danno ulteriore ci danno ulteriore slancio nella promozione di questa importante spazio pubblico cittadino. Non vedo l’ora di poter analizzare a fondo la proposta progettuale che la giuria ha indicato come la più meritevole nel concorso e di condividerla con i cittadini di Prato”.

Venerdì 7 ottobre alle 16, presso il Teatro Fabbricone di Prato, si terrà una presentazione pubblica del progetto vincitore.

Tutti e dieci i finalisti sono invitati a partecipare alla tavola rotonda, moderata da Marco Brizzi, con Valerio Barberis, assessore all’urbanistica per il comune di Prato, Pippo Ciorra, senior curator per l’architettura al Maxxi di Roma, Elisa Cristiana Cattaneo, studiosa di Landscape Urbanism e docente al Politecnico di Milano.

Una mostra pubblica dei 10 progetti finalisti sarà allestita presso Palazzo Pretorio.

I dieci finalisti

Vincitore

  • Mdp Michel Desvigne (Francia) con Paolo Brescia di Obr Srl

Secondo classificato

  • Ludwig Ferdinand dello studio Bau Botanik (Germania) con Carlo Scoccianti

Terzi a pari merito

  • Benedetta Tagliabue di Miralles/Tagliabue Embt di Barcellona (Spagna)
  • Alejandro Gaston Aravena Mori dello studio Elemental (Cile) con Emanuele Barili

Quarti a pari merito

  • Maxwan Architects and Urbanists di Rotterdam (Paesi Bassi)
  • Petra Blaisse dello studio Inside Outside (Olanda) con arch. Massimo Alvisi
  • Dogma, Martino Tattara con Elia Zenghelis di Bruxelles (Belgio)
  • Jacob+Macfarlane e lo studio Coloco di Parigi (Francia)

Quinti a pari merito

  • Yu Kongjian dello studio Turenscape (Cina) con arch. Roberto Pasini
  • Dan Dorell dello studio Dgt di Parigi (Francia)

[edr – comune prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento