prato. POLIZIA MUNICIPALE, BILANCIO DI FINE ANNO

Prato, la sede del comando della Polizia Municipale
Prato. La sede del comando della Polizia Municipale

PRATO. Incidenti e sanzioni stradali, ma anche controlli antidroga, controlli delle aziende produttive, sgombero di edifici occupati e contrasto all’abusivismo commerciale e alla contraffazione dei prodotti. È lo spettro dell’attività 2016 del Corpo di Polizia Municipale (i dati si riferiscono al periodo gennaio-settembre), illustrata ieri mattina durante la tradizionale presentazione del calendario 2017.

“La Polizia Municipale sta svolgendo un lavoro incredibile, per quantità e qualità, sia sul fronte della sicurezza stradale che su quelli della sicurezza più ampiamente intesa, come la lotta allo spaccio di stupefacenti e il contrasto all’illegalità nella conduzione attività economiche”, ha detto il sindaco Matteo Biffoni, “e lo fa con risultati positivi, nonostante che il numero di agenti sia sottodimensionato”.

Proprio per questo, nei primi mesi del 2017 si procederà a bandire il concorso per l’assunzione di nuovi agenti, per il numero massimo che sarà consentito dalle “capacità assunzionali” stabilite dalla legge. Intanto, sono stati rinnovati per tutto il 2017 gli 11 agenti a contratto a tempo determinato. Il sindaco ha sottolineato anche che “senza le tante attività della Polizia Municipale è impossibile gestire territori come quello di Prato e in questo senso, come i comuni hanno già chiesto al governo, è necessario anche modificare la normativa nazionale”.

“Dopo un lungo calo dal 2008 al 2012, la situazione sui sinistri stradali negli ultimi anni è sostanzialmente stabile – ha affermato il comandante della Polizia municipale Andrea Pasquinelli –. Questo significa che le misure prese in precedenza, come la patente a punti e alcuni inasprimenti dei reati e delle sanzioni, non riescono più a incidere”.

Una operazione di anticontraffazione da parte della Polizia Municipale a Prato
Prato. Operazione di anticontraffazione della Polizia Municipale

Il commissario Stefano Assirelli ha presentato il calendario 2017 (siamo alla tredicesima edizione), interamente autoprodotto dalla Polizia municipale. Il tema scelto è la bicicletta, come mezzo che contribuisce allo sviluppo della mobilità sostenibile ma anche perché i ciclisti risultano essere tra i soggetti più coinvolti in incidenti stradali.

Le fotografie che corredano il calendario sono perciò corredare di consigli che ricordano le regole per circolare in bicicletta in sicurezza.

Intensa anche l’attività di educazione stradale svolta nelle scuole dell’infanzia con il contributo dei ragazzi impegnati nel servizio civile presso il Corpo.

Quest’anno, per la prima volta, sono stati comunicati anche i dati dell’attività dell’unità cinofila: 88 controlli effettuati per un totale di oltre 1,6 kg di sostanze stupefacenti sequestrate.

Primo anno di attività anche per il Targasystem, la tecnologia che permette, dalla lettura anche parziale della targa, di verificare una serie di infrazioni al codice della strada. Nei 73 servizi effettuati sono stati controllati 60.988 veicoli. In particolare sono stati emessi 363 verbali per oltre 61 mila euro di sanzioni per la mancata revisione e 89 verbali per oltre 75 mila euro di sanzioni per la mancanza di copertura assicurativa.

Gli incidenti stradali nei primi nove mesi del 2016 sono stati 1.075 contro i 919 dello stesso periodo del 2015. Tra questi gli incidenti con solo danni a cose sono stati 387 (+32,99%), quelli con feriti 685 (+10,13%) e 3 quelli mortali (-50%). Il trend dei sinistri stradali totali dal 2008 al 2012 è tendenzialmente in calo: da 1806 incidenti si è arrivati a 1260.

In foto, Akron che con Devil sono i nuovi "ragazzi" dell'unità cinofila della Polizia Municipale del Comune di Prato
Akron, uno dei nuovi ragazzi dell’unità cinofila della Polizia Municipale del Comune di Prato

In merito al numero delle lesioni, i feriti sono stati 850 (di cui 19 gravi) e i deceduti 3, rispetto ai 796 feriti (di cui 14 gravi) e ai 6 deceduti del 2015. Le notizie di reato relative agli incidenti stradali sono state 166.

Prevalenti i reati in tema di lesioni gravi e gravissime, novità legislativa rispetto al passato (45), di alcol (43), seguiti dalle fughe ed omissioni di soccorso (38) e dalle lesioni colpose (20), poi la guida senza patente (7) e l’omicidio stradale (3).

Tra le tipologie di incidenti si trovano 232 scontri frontali laterali, 142 scontri laterali, 142 tamponamenti, 118 investimenti di pedone, 128 urti con ostacolo accidentale e 99 urti con veicoli in sosta.

Le manovre irregolari più frequenti sono state: guida distratta e andamento indeciso (188), la distanza di sicurezza (77), la precedenza non rispettata (63) e lo stop non rispettato (60).

Le strade con maggiore incidentalità sono: viale Leonardo da Vinci (73), via Pistoiese (30), via Roma (28), viale Galilei (26), via Firenze (25), via Paronese (21), via Ferrucci (21), via Filzi (21) e via Valentini (20).

Il giorno peggiore è stato il venerdì (183) mentre quello migliore la domenica (106). La fascia oraria peggiore, infine, è quella tra le 17 e le 18.

A conclusione della conferenza stampa, il sindaco Biffoni ha rivolto un appello al conducente del mezzo che il 12 dicembre ha travolto un bambino in via Bologna: “Lo invito a presentarsi al comando della Polizia Municipale, perché questo cambierebbe molto la sua posizione processuale, visto che comunque arriveremo a identificarlo”.

[comune prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento