prato. TAGLIO DEL NASTRO ALLA PASSERELLA CICLOPEDONALE DI VIA ORIONE

Via Orione Prato, taglio del nastro

PRATO. È stata inaugurata stamani la passerella ciclopedonale che attraversa viale Allende, in corrispondenza della rotatoria con via Orione.

L’opera, molto desiderata ed attesa dagli abitanti della zona, che infatti all’inaugurazione erano presenti con una numerosa rappresentanza, collega pedonalmente le frazioni di Tobbiana e di San Giusto, finora divise dalla Tangenziale. Presente anche il consigliere comunale Pd Maurizio Calussi, residente della zona.  Sono intervenuti il sindaco Matteo Biffoni e l’assessore alla Mobilità Filippo Alessi.

“Questo intervento è nato per garantire la sicurezza stradale in un tratto molto trafficato della città, un tratto in cui come ben sappiamo molte persone attraversavano la tangenziale in bici, con grave pericolo per se stessi e gli automobilisti — ha dichiarato l’assessore alla Mobilità Filippo Alessi —. È soprattutto un collegamento molto importante tra frazioni finora divise. Un’alternativa ciclo-pedonale pratica e veloce che rientra negli obiettivi del Pums”.

L’assessore Alessi

“Alla fine degli investimenti per le ciclabili avremo oltre 50 chilometri di piste nuove, la manutenzione di quella già esistente e nuovi collegamenti. Quello di oggi è un tassello molto importante che collega due realtà di Prato divise dalla Tangenziale — spiega il sindaco Matteo Biffoni — A breve avremo anche la definizione, dopo i collaudi effettuati lo scorso inverno, del ponte che più a sud a ridosso della rotatoria collega i due tratti di via Cava. Attingeremo le risorse dal finanziamento di circa 6 milioni di euro, che inizialmente era stato stanziato per la tramvia Prato-Firenze, che ci è stato confermato dal Ministero dell’Ambiente per la sostenibilità ambientale e la sicurezza stradale: li spenderemo tutti per nuove piste e per la manutenzione delle vecchie”.

La luce, cioè la distanza tra le due spalle del ponte, è pari a 28 metri. Il materiale è naturale e leggero. Si tratta infatti di due travi in legno lamellare di dimensioni 20×170 centimetri, collegate tra loro da un impalcato anch’esso in legno. Le spalle, su cui sono poggiate le due travi, sono invece di cemento e terra armata. Tutto il percorso ha una larghezza costante di 3 metri.

La passerella si inserisce perfettamente nel contesto della tangenziale e nel paesaggio circostante, soprattuto in relazione alla presenza nelle vicinanze dei giardini di via Turchia dal lato di San Giusto.

Infatti le due rampe di accesso sono verdi in quanto composte da due terrapieni. Il costo complessivo dell’opera è di 300 mila euro.

[comune di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento