prato. UN NUOVO ASSETTO PER PIAZZA DEL MERCATO NUOVO

Il taglio del nastro in piazza del Mercato Nuovo

PRATO. È stata inaugurata stamani la riqualificazione di piazza del Mercato Nuovo, con il nuovo assetto delle piazzole e delle aree verdi per permettere una fruizione più ordinata dei banchi del mercato del lunedì mattina e dello spazio urbano in sé.

A tagliare il nastro sono stati il sindaco Matteo Biffoni, l’assessore alle Attività Produttive Daniela Toccafondi, il prefetto Rosalba Scialla e i rappresentanti delle associazioni di categoria degli ambulanti, che hanno condiviso il progetto dell’Amministrazione comunale della risistemazione della piazza.

«Questo è il mercato più grande della Toscana e con l’obiettivo di valorizzarlo abbiamo dato una nuova conformazione alla piazza, in modo da migliorare la fruizione e la capacità di offerta del mercato di viale Galilei e il servizio per i suoi tantissimi avventori — ha detto il sindaco Biffoni –  Abbiamo raggiunto il risultato al termine di un percorso lungo oltre un anno: ringrazio per l’impegno profuso il settore Sviluppo economico, la Polizia Municipale, le associazioni di categoria e gli operatori del mercato».

L’area si riconnetterà con l’attigua piazza Ciardi, in cui i lavori di riqualificazione sono quasi terminati, costituendo un nuovo ingresso al centro storico.

Prato, alcuni dei banchi del mercato del lunedì

Nel nuovo assetto del mercato le piazzole sono passate da 495 a 418, aumentando però lo spazio per ciascuna a disposizione da circa 15-20 mq (non erano tutte uguali) a 30 mq, con la possibilità di mettere il furgone, in modo da avere più spazio commerciale e da liberare posteggi lungo il viale Galilei per i clienti del mercato settimanale. Come spiega l’assessore Daniela Toccafondi, tutti coloro che erano nella graduatoria stilata ad hoc dal Comune hanno ottenuto un posto ed è stata compiuta una revisione degli elenchi degli assegnatari eliminando gli assegnatari che risultavano assenti ingiustificati da tanto tempo o che risultavano morosi per il Canone di occupazione del suolo pubblico.

In sostanza sono stati eliminati molti punti vuoti che spesso venivano occupati dagli abusivi. Cambia anche la distribuzione dei banchi, che ora sono disposti “a fiore”, ovvero a piccole piazzole formate da quattro banchi, al posto delle linee perpendicolari, in modo da migliorarne la visibilità.

All’interno sono presenti viali alberati e panchine per fare una sosta ed anche l’accesso di eventuali mezzi di soccorso è più agevole.

I banchi che vendono piante, fiori e animali vivi sono 23, quelli di generi alimentari sono 55 e tutti gli altri sono indistintamente non alimentari (abbigliamento, scarpe, biancheria, accessori, articoli per la casa, ecc. ) L’investimento per l’Amministrazione comunale è stato di 350 mila euro.  

[cb — comune di prato] 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento