prefettura. TAVOLO TECNICO PER IL CONTENIMENTO DELLA PRESENZA DI UNGULATI

Convocato dal Prefetto Gerlando Iorio allo scopo di affrontare la criticità relativa alla presenza di ungulati, specificatamente cinghiali, in zone limitrofe ad arterie viarie, con il conseguente grave pregiudizio che tale fenomeno arreca alla sicurezza della circolazione stradale

Cinghiali investiti in autostrada

PISTOIA. Ieri mattina si è svolta in Prefettura una riunione, in videoconferenza, convocata dal Prefetto Gerlando Iorio allo scopo di affrontare la criticità relativa alla presenza di ungulati, specificatamente cinghiali, in zone limitrofe ad arterie viarie, con il conseguente grave pregiudizio che tale fenomeno arreca alla sicurezza della circolazione stradale.

Alla riunione, convocata anche alla luce dello spiacevole evento che ha visto il conducente di un mezzo pesante travolgere otto cinghiali sulla Tangenziale di Pistoia la scorsa settimana, hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e della Polizia Provinciale, della Provincia, del Comune di Pistoia, il Dirigente del Settore attività faunistico-venatoria della Regione Toscana, i responsabili di Confagricoltura, Coldiretti e CIA, di Autostrade e ANAS, nonché il Presidente dell’Ambito Territoriale di Caccia n. 11.

I partecipanti al tavolo di confronto hanno concordato sul carattere di essenzialità dell’attività venatoria per contenere il numero degli animali sul territorio.

Al riguardo, i rappresentanti della Regione hanno manifestato la disponibilità a consentire la ripresa dell’attività venatoria, con particolare riferimento alla presenza di ungulati sul territorio, nell’ottica di assicurare, attraverso il prelievo venatorio, la funzione di riequilibrio del sistema naturalistico e ambientale.

I gestori delle strade, dal canto loro, provvederanno ad implementare le misure di difesa passiva a tutela della sicurezza della circolazione stradale, installando idonei sistemi di recinzione che possano evitare l’invasione delle carreggiate da parte della fauna selvatica.

Il Comune di Pistoia, infine, sensibilizzerà i soggetti proprietari dei terreni maggiormente interessati dalla presenza di ungulati affinché provvedano alla bonifica delle aree incolte, evitando in tal modo che la vegetazione infestante rappresenti un ulteriore motivo di riproduzione e consolidamento di comunità di animali selvatici

[prefettura di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email