preti, frati & monache. SINDACO BENESPERI, A CHE PUNTO SIAMO CON I 6.000,00 €URO ALLA CARITAS DEL PRETE CHE CACCIA DI CHIESA LA “STAMPA BUGIARDA E CATTIVA”?

Luca Benesperi. Ma che avrà da ridere?

 

Il fronte dei leghisti si è tardivamente ribellato all’iniziativa assunta a mo’ di colpo di testa e senza avvertire nessuno

 

________________________________

 

AGLIANA. Dalla lettura della determina della Morabito appariva che la stessa (che lavora in tandem con l’Ornella Pellegrineschi), aveva ricevuto “impulso”, per tale la donazione degli avanzi-Covid alla Caritas di don Tofani, da una mail scritta dal sindaco il 26 agosto scorso, per la quale attendiamo ancora riscontro e visione, avendone fatto accesso civico degli atti.

È che il Comune di Agliana, anche e forse per la presenza della dottoressa Aveta, sballa tranquillamente gran parte dei limiti temporali previsti per gli atti amministrativi: e questo è un pessimo segno, che non depone uova a favore degli amministratori del cambiamento in peggio (interpolazione del direttore: e se qualcuno ha da dire il contrario, trova pane documentale per i suoi dentini di latte e cappuccino…).

Dopo il nostro intervento, ci fu la dura reprimenda del parroco che all’indomani, la domenica, durante la messa, esordì in una omelia avvelenata contro la stampa bugiarda e cattiva, salvo poi doversi smentire a seguito della pubblicazione della Determina 447, che abbiamo scaricato dall’albo pretorio.

II capogruppo Buono è diventato cattivo?

Il fronte degli assessori leghisti si è tardivamente ribellato all’iniziativa che BeneSpari aveva assunto in modo del tutto privato e troppo riservatamente (forse nemmeno l’Agnellone di Dio ne era stato informato) suscitando le dure proteste del capogruppo Silvio Buono, assai indignato.

Domenica Morabito ora firmerà l’atto di annullamento in autotutela? E per ciò aveva dichiarato prima, avrà la medaglia di donna dell’anno?

Adesso, sembra che in Comune stiano predisponendo il dietro-front: con un provvedimento di autotutela: la donazione (che è indemocratica e illegittima, visto anche l’interesse dei carabinieri, dovrebbe essere annullata. Un’altra classica figura di quelle da libro di Emilio Fede!

Caro sindaco Benesperi, considerato che con il nostro giornale non vuoi parlarci (l’Agnellone di Dio, addirittura, vorrebbe farlo farlo chiudere), vuoi spiegare, almeno alla cittadinanza, che cosa hai deciso per rigirare questa frittata al volo?

E la tua mail del 26 agosto (quella usata dalla Morabito per pararsi il popò), ce la fai avere o dobbiamo chiedere intervento all’Anac e alla consorteria nazionale dei segretari comunali?

Alessandro Romiti
[alessandroromiti@linealibera.info]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “preti, frati & monache. SINDACO BENESPERI, A CHE PUNTO SIAMO CON I 6.000,00 €URO ALLA CARITAS DEL PRETE CHE CACCIA DI CHIESA LA “STAMPA BUGIARDA E CATTIVA”?

Comments are closed.