PRIMARI, MEDICI E INFERMIERI NON LASCERANNO L’AUSL3

Medici: solo «macchine banali»?
Medici in uscita…?

PISTOIA. Primari, medici e infermieri non lasceranno il loro posto di lavoro come annunciato da alcuni articoli di stampa, che fanno riferimento ad una ipotetica “lista” che conterrebbe l’elenco delle unità di personale in esubero nella Ausl3.

Lo precisa la Direzione Aziendale che, in primo luogo, intende rassicurare cittadini e pazienti ma anche gli stessi operatori che hanno visto il loro nome inserito nel un teorico elenco.

Le unità operative, quindi, non resteranno senza primari – rassicura la direzione – e non saranno fatti mancare neppure gli altri professionisti a garanzia della continuità assistenziale in tutti i reparti e i contesti operativi aziendali.

L’Azienda Asl 3 di Pistoia non ha al momento effettuato alcuna dichiarazione di esubero e tantomeno essa, come peraltro è stato espressamente detto nei giorni scorsi, potrà riguardare l’elenco dei soggetti pubblicato, tantomeno delle funzioni, molte delle quali (ad esempio, oculistica, chirurgia, ortopedia che vengono citate nell’articolo ed altre) hanno trovato recentissimo consolidamento aziendale su base provinciale nel progetto di riorganizzazione approvato dalla Conferenza dei Sindaci.

L’Azienda ha soltanto avviato con le Organizzazioni Sindacali dell’Area Medica un primissimo confronto sull’applicazione delle normative che consentono la dichiarazione di eventuali esuberi a fronte però di eventuali, ulteriori procedure riorganizzative.

Nel corso di un incontro tenuto con i rappresentanti dei lavoratori sono state mostrate le funzioni e gli incarichi cui appartengono i nominativi dei medici che sono teoricamente in possesso dei requisiti per l’applicazione della norma che, tuttavia, è stato espressamente detto potrà poi trovare eventuale ed effettiva applicazione solo in alcuni casi e dopo attente valutazioni di carattere organizzativo da condurre nel confronto con i sindacati.

Infermieri in uscita...?
Infermieri in uscita…?

La Direzione Aziendale sta valutando con i Direttori di Dipartimento le ricadute organizzative di quei pochi eventuali esuberi che saranno individuati (ma, ripetiamo, non sono ancora stati individuati), nella consapevolezza che tutti i professionisti pubblicati nell’articolo sono fra i migliori operanti in Azienda e di cui, pertanto, la Direzione Aziendale intende continuare ad avvalersi.

Quanto al Comparto, sono stati già individuati informandone i sindacati i possibili casi di esubero, prevalentemente afferenti a profili che i contratti nazionali di lavoro individuano ad esaurimento: in ogni caso, nessun esubero di infermieri professionali, tecnici sanitari ed operatori socio sanitari è stato soltanto minimamente ipotizzato.

In generale, l’organizzazione aziendale e la pianta organica sono state di recente riviste proprio in conseguenza della riorganizzazione aziendale seguita alla applicazione delle direttive regionali sulla spending review.

Pertanto, l’applicazione di questa ulteriore possibilità di rivisitazione degli assetti riveste al momento per la Asl di Pistoia, proprio in considerazione delle recente riorganizzazione effettuata, carattere assolutamente marginale e potrà riguardare pochissime unità di personale medico e del comparto, e solo nel caso in cui l’uscita dal servizio si dimostrerà compatibile con il mantenimento delle attuali funzioni e livelli dei servizi.

[ponticelli – asl 3]

Vedi anche il commento qui: http://www.linealibera.info/asl-3-allattacco-tagliano-negando-ma-fanno-parlare-gli-altri/

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “PRIMARI, MEDICI E INFERMIERI NON LASCERANNO L’AUSL3

  1. Cara Ponticelli, ma di cosa sta ragionando?
    Qualche esubero, sì ma marginale, sì ma non sono ancora stati individuati gli esuberi e se ci saranno perché non è detto, l’Asl3 non ha ancora valutato eventuali esuberi e andando avanti si legge “per il comparto sono già stati individuati”… Un po’ confuso mi pare…
    In quante lingue parla la ASL?
    Ci sono persone dietro ai numeri di una matricola aziendale se lo ricordi bene lei e i dirigenti sopra di lei.
    Perché invece non fate una bella valutazione del III° piano dove ci sono tutti i papaveri aziendali e non fate un bel taglio a quelli? Dirigenti super-pagati, tolto uno di loro si salvano 3 posti di lavoro. Fateli partire da lì i tagli.

Lascia un commento