“PRIMAVERA AL MUSEO 2015”, NUOVI APPUNTAMENTI AL CIVICO E AL FABRONI

Gli eventi di giovedì 28 e venerdì 29 maggio anticiperanno una serie di incontri legati alle mostre in corso nei due musei. La partecipazione è gratuita

Primavera al museoPISTOIA. I prossimi eventi di Primavera al museo 2015 si svolgeranno giovedì 28 maggio al museo Civico e venerdì 29 maggio a Palazzo Fabroni. Sono previsti, inoltre, alcuni appuntamenti per approfondire i temi trattati dalle mostre in corso nelle due gallerie e arricchire la programmazione dei musei comunali.

Museo Civico

Grazie ad uno scambio d’eccezione tra il museo Civico di Pistoia e la galleria dell’Accademia di Firenze, la prima sala del museo ospita la mostra Due pittori tardogotici fiorentini per Pistoia: Mariotto di Nardo e Rossello di Jacopo Franchi. Si tratta di una piccola ma preziosa raccolta di opere realizzate da due esponenti della pittura tardogotica fiorentina: Mariotto di Nardo (documentato a Firenze tra 1388 e 1424) e Rossello di Jacopo Franchi (Firenze, 1376-1456), entrambi attivi per Pistoia nel secondo decennio del Quattrocento.

Giovedì 28 maggio e giovedì 25 giugno, sempre alle17, la sala Maggiore del palazzo comunale ospiterà due conferenze aperte al pubblico, a cui seguirà una visita delle mostre in corso.

Il 28 maggio lo storico dell’arte Giacomo Guazzini terrà il primo convegno, Osservazioni e novità in margine ad alcuni casi di pittura tardogotica, introdotto dalla responsabile dei musei comunali di Pistoia Elena Testaferrata.

Il 25 giugno Giacomo Guazzini e Valentina Baffi condurranno la seconda conferenza, Committenza e arredi quattrocenteschi per il Convento di Giaccherino a Pistoia, introdotta da Maria Cristina Masdea, funzionario della soprintendenza di belle arti e paesaggio per le province di Firenze, Pistoia e Prato. Per l’occasione sarà presenterà una pubblicazione curata da Giacomo Guazzini.

Palazzo Fabroni

federico gori Afferrare il ventoLa mostra di Federico Gori Come afferrare il vento è progettata ad hoc per le sale del secondo piano di palazzo Fabroni, realizzando un’unica, grande installazione composta da opere diverse per natura, dimensioni e materiali.

L’esposizione è promossa da Comune di Pistoia e Amaci (associazione musei e arte contemporanea italiani), in collaborazione con il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, nell’ambito del progetto regionale Cantiere Toscana Contemporanea e con il contributo di Publiacqua.

Venerdì 29 maggio alle 18, nei locali di palazzo Fabroni, il curatore Marco Pierini presenterà il volume legato alla mostra di Federico Gori Come afferrare il vento. È previsto un intervento di Elena Pianea, dirigente del settore musei ed ecomusei della Regione Toscana.

Venerdì 12 giugno alle 18 si terrà una visita guidata all’installazione permanente di Federico Gori nella sede di Vannucci Piante, Di fragilità e potenza, a cura di Niccolò Bonechi e con la partecipazione dell’artista. Il ritrovo dei partecipanti è fissato all’ingresso di Vannucci Piante (via Moreno Vannucci 110 – località Piuvica/Quarrata) per le 17:45. La partecipazione è gratuita e la visita durerà circa un’ora.

Venerdì 19 giugno alle 21:30 il gruppo musicale Werner, autore della colonna sonora originale della mostra, si esibirà a Palazzo Fabroni nel concerto Earth (about the wind).

Domenica 26 luglio alle 21:30 si svolgerà il finissage della mostra Come afferrare il vento, durante il quale sarà presentato un video reportage della mostra.

Gli appuntamenti del 29 maggio, del 19 giugno e del 26 luglio si svolgeranno nel salone al primo piano di Palazzo Fabroni, in via Sant’Andrea 18. L’ingresso è libero.

[puggelli – comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento