PROCESSO SICHI, RINVIO AL 1° MARZO

I tempi della giustizia rallentano inevitabilmente l’udienza nei confronti dell’ex economo della disciolta Comunità Montana. Rinvio per mancanza del collegio giudicante
Il giudice Roberto Tredici
Il giudice Roberto Tredici

PISTOIA. Rinviato ancora una volta, come avevamo già annunciato (vedi), il processo a Giuliano Sichi, ex economo della oramai disciolta Comunità Montana.

Le porte dell’udienza si riapriranno il 1° marzo prossimo. Il motivo è la mancanza del collegio giudicante, dopo la dichiarazione di incompatibilità del giudice Roberto Tredici, il quale aveva già assunto in precedenza la veste di Gup (giudice dell’udienza preliminare) nella stessa vicenda. Ulteriore slittamento dunque, visto che il processo, che avrebbe dovuto tenersi lo scorso 26 novembre, era stato rinviato a oggi, 7 gennaio.

L’imputazione è di peculato per aver sottratto all’ente almeno 3-400 mila euro nell’arco di dieci anni, dal 2001 al 2011.

Lo scorso 11 giugno il Tribunale aveva provveduto formalmente all’unificazione dei due procedimenti scaturiti dall’inchiesta, ma ha poi proceduto a un rinvio di ben sei mesi, ovvero allo scorso 26 novembre, in seguito al trasferimento al Tribunale di Siena del giudice Luciano Costantini, presidente del collegio giudicante.

Oltre al peculato, l’altro giudizio confluito nello stesso processo vede imputati gli ex dirigenti della Comunità Rosa Apolito e Roberto Fedeli e i sindaci revisori Antonella Giovannetti e Alessandro Michelotti, accusati di concorso doloso in peculato per omissione di controllo. Non avrebbero vigilato nel modo dovuto sull’operato di Sichi.

In aula oggi, 7 gennaio, erano presenti l’avvocato Pamela Bonaiuti per Giuliano Sichi, l’avvocato Vito Di Berardino per il Comune di Cutigliano, l’avvocato Giovanni Sarteschi per il Comune di San Marcello e per la Regione Toscana, in sostituzione dell’avvocato Gentile. San Marcello si è costituito parte civile solo contro Sichi e non contro gli altri imputati; l’avvocato Guido Tesi per Roberto Fedeli, unico imputato presente in aula, l’avvocato Beatrice Cecchi per la Provincia, l’avvocato Mencarelli per Rosa Apolito, l’avvocato Farnesi per Antonella Giovannetti, l’avvocato Diletta Nannini per Alessandro Michelotti e l’avvocato Perondi per il Comune di Pescia.

Il collegio giudicante, composto dal giudice Mancuso, dal Got Rocchi e presieduto dal giudice Tredici, ha assegnato il processo ad altro collegio (per i motivi che abbiamo detto sopra) ed ha dunque rinviato l’udienza al 1° marzo prossimo.

[Alessandra Tuci]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento