progetto agripsi. L’ULTIMO INCONTRO CON 250 BAMBINI PROTAGONISTI

Un momento della giornata del 9 novembre
Un momento della giornata del 9 novembre

FIRENZE. È in programma lunedì 21 novembre dalle 9:30 alla Fattoria di Maiano di Firenze l’ultimo appuntamento con il progetto Agripsi, il primo studio scientifico pluridisciplinare sugli effetti che l’agricoltura toscana e i suoi paesaggi hanno sul benessere delle persone.

A partecipare a questa esperienza sono stati ben 250 bambini tra i 6 e i 10 anni degli Istituti Serve di Maria Ss Addolorata di Firenze e Campi Bisenzio che hanno potuto trascorre alcune ore alla Fattoria di Maiano, tra passeggiate didattiche e lezioni.

Il progetto è promosso dall’associazione di giovani agricoltori di Confagricoltura Anga Toscana, da psicologi di Per Lab, spinoff dell’Università di Firenze, e da studiosi di diritto agrario della Scuola Superiore Sant’Anna, realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

I bambini, divisi in tre gruppi per età, torneranno a Maiano per l’ultimo incontro lunedì prossimo, 21 novembre, tra gli animali della Fattoria e il verde dei 60 ettari del Parco botanico di Maiano, sempre seguiti da psicologi.

Il metodo applicato è chiamato Ruler, ed è stato sviluppato dalla Yale University. Le attività che verranno proposte dagli psicologi permetteranno di rilevare l’impatto che il paesaggio agricolo e il tour presso la fattoria avranno sul vissuto emotivo dei bambini. Lo strumento usato si chiama Mood Meter: un diagramma colorato che permette di identificare lo stato emotivo attraverso i livelli di piacevolezza ed energia delle emozioni.

[lorenzo galli torrini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento