PROGETTO M+M, MONTEMURLO PIU MONTALE, IN ARRIVO NUOVI CONTRIBUTI DALLA REGIONE

Il bando per la rigenerazione urbana della Regione Toscana ha assegnato a Montemurlo e Montale ulteriori 1,8 milioni di euro, portando il finanziamento complessivo per cambiare il volto dei due centri cittadini a 4 milioni di euro complessivi
Nella foto di gruppo, da sinistra Giacomo Dardi e Riccardo Vivona (responsabili del settore urbanistica dei Comuni di Montemurlo e Montale), il sindaco di Montemurlo, Mauro Lorenzini, il sindaco di Montale, Ferdinando Betti, gli architetti sett. Urbanistica Montemurlo, Daniela Campolmi e Maria Grazia La Porta e il progettista Andrea Giraldi.

MONTEMURLO—MONTALE. Buone notizie per M+M Montemurlo PIU Montale, il progetto di innovazione urbana che sta cambiando il volto dei due centri cittadini.

La Regione, in seguito alla delibera di giunta del 1 aprile scorso che prende atto della rinuncia al cofinanziamento del progetto PIU presentato da Pistoia, ha deciso di destinare ulteriori risorse al PIU di Montemurlo e Montale.

Il nuovo stanziamento assegnato ai due Comuni è pari a 1.832.000 euro.

Il finanziamento totale con risorse regionali del PIU arriva così a 4 milioni di euro, riducendo la contestuale quota di cofinanziamento a carico dei Comuni.

« Siamo molto soddisfatti dell’assegnazione di queste ulteriori risorse al nostro Piu, soldi molto importanti perché consentiranno di ridurre la quota comunale di cofinanziamento e conseguentemente di utilizzare questi fondi per realizzare interventi e miglioramenti sia sul centro cittadino che in altre zone del nostro Comune» sottolinea il vice-sindaco di Montemurlo, Simone Calamai.

Soddisfazione anche da parte del sindaco di Montale, Ferdinando Betti che aggiunge: ««Siamo contenti per la conferma da parte della giunta regionale del raggiungimento dell’ 80% del cofinanziamento sul PIU, così come previsto per gli altri progetti di innovazione urbana finanziati in tutta la regione.

Questa è la conferma di quanto ho sempre sostenuto, cioè che questo progetto non avrebbe avuto bisogno di accensione di mutui per il suo finanziamento da parte del Comune».

I due sindaci con i consiglieri regionali Ciolini e Niccolai

Il Piu M+M è stato finanziato dalla Regione Toscana tramite le risorse europee del POR FESR 2014-2020. 

“Alcuni mesi fa – ha scritto il consigliere regionale Marco Niccolai – avevamo preso l’impegno di sostenere integralmente, dal punto di vista finanziario, i progetti di innovazione urbana su Montale e Montemurlo. Oggi questo impegno si è concretizzato: i Piu, che avevano già ricevuto un finanziamento di oltre due milioni di euro, grazie all’impegno dell’assessore regionale all’Urbanistica e pianificazione Vincenzo Ceccarelli, otterranno un contributo complessivo di quattro milioni di euro. Si tratta di un risultato importante per un progetto riconosciuto di grande qualità da parte della Regione.

Voglio ringraziare l’assessore Ceccarelli per il suo lavoro, che ha permesso di arrivare a questo obiettivo. Un plauso alle amministrazioni che, mettendo in campo questa progettualità, potranno riqualificare zone importanti del loro territorio”

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email