PROGETTO PALLAVOLO PRATO, ANDREA PICCHI NUOVO DIRETTORE TECNICO

Il nuovo direttore tecnico del Progetto Pvp di pallavolo femminile pratese può vantare esperienze fino alla serie A ed è stato anche selezionatore regionale per la Federvolley 

Il presidente del Cgfs Gabriele Grifasi assieme a Daniela Pecchioli

PRATO. La Pallavolo Prato e il Progetto Pvp, trainato del Centro Giovanile di Formazione Sportiva, hanno un nuovo direttore tecnico. Si tratta di Andrea Picchi che rappresenta il primo colpo di mercato per la società pratese. Parliamo di una figura tecnica di spicco, che a livello nazionale è stato vincente protagonista in tutti i campionati giovanili e nelle categorie in cui ha militato, fino ad approdare anche in serie A. Guardando al curriculum, Picchi può vantare esperienze a Le Signe Volley, al Calenzano Volley, alla Pallavolo Scandicci Savino Del Bene, nella Pallavolo Reggio Emilia, a Santacroce, Padova, Cecina e Galluzzo. Oltre a essere stato per tre anni selezionatore regionale femminile per conto della Federazione di volley.
Adesso approva a Prato, dove oltre al ruolo di direttore tecnico avrà pure quello di allenatore. A lui il compito di coordinare anche gli istruttori del Cgfs nel passaggio alle categorie agonistiche.

L’ingaggio di Picchi è solo il primo di una lunga serie di nuovi ingressi che rinnoveranno e rilanceranno il settore giovanile della Pallavolo Prato e del Progetto Pvp, chiamati a formare atlete che poi dovranno cimentarsi col campionato nazionale di serie B. L’obiettivo complessivo del progetto pallavolistico cittadino è infatti quello di vincere a Prato con le ragazze nate nel Cgfs e cresciute nel vivaio pratese.

[de biase/montaleni — cgfs]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email