PROTEZIONE CIVILE: VIA ALLA RICOGNIZIONE DANNI A PRIVATI E ATTIVITÀ PRODUTTIVE PER LE ALLUVIONI DI GENNAIO E FEBBRAIO 2014

Effetto alluvione
Effetto alluvione

PISTOIA. A seguito della deliberazione da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri dello stato di emergenza per gli eccezionali eventi alluvionali verificatesi dal 1 gennaio all’11 febbraio 2014 nel territorio toscano (Dpcm del 14/02/2014) e dell’ approvazione dell’ ordinanza del Capo Dipartimento di protezione civile (Ocdpc 157 del 5/03/2014, pubblicata sulla G.U. n. 58 del 11/03/2014), la protezione civile della Regione Toscana ha inviato alla Provincia e ai Comuni la comunicazione di avvio della procedura, insieme alle relative schede di segnalazione, al fine di provvedere alla ricognizione dei fabbisogni per i ripristini del patrimonio edilizio privato e delle attività economiche e produttive danneggiate.

A tal fine, i Comuni colpiti dagli eventi calamitosi del periodo gennaio – febbraio 2014 emetteranno apposito avviso pubblico e i proprietari degli immobili interessati e delle attività produttive danneggiate potranno rivolgersi alle amministrazioni comunali di appartenenza per la presentazione dell’ apposita documentazione e per ulteriori informazioni.

Contestualmente, e con le stesse modalità, a seguito dell’approvazione da parte della Giunta regionale della L.R. n. 8 del 14/02/2014, e relativa delibera di attuazione n. 185 del 10/03/2014, per il contributo straordinario di solidarietà alle famiglie che hanno subito danni dagli eventi alluvionali del periodo gennaio – febbraio 2014, i Comuni procederanno alla raccolta delle apposite schede per l’individuazione dei nuclei familiari idonei a ricevere il contributo.

Si ricorda che le schede di segnalazione (“ricognizione del fabbisogno per il ripristino al patrimonio edilizio privato”; “ricognizione dei danni subiti alle attività economiche e produttive”; “contributo straordinario di solidarietà – l.r. n. 8 del 14/02/2014) saranno disponibili anche sul sito della Provincia di Pistoia, www.provincia.pistoia.it, nella sezione “calamità naturali”.

Alluvione febbraio 2014
Alluvione febbraio 2014

Si è conclusa intanto il censimento definitivo dei danni al patrimonio pubblico da parte degli Enti del territorio colpiti dagli eventi alluvionali di gennaio e febbraio 2014 (Provincia, Comuni di Pistoia, Agliana, Buggiano, Chiesina Uzzanese, Cutigliano, Lamporecchio, Larciano, Marliana, Massa e Cozzile, Montale, Montecatini Terme, Monsummano Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Piteglio, Ponte Buggianese, Quarrata, Sambuca Pistoiese, San Marcello Pistoiese, Serravalle Pistoiese e Uzzano). I dati, raccolti dalla Protezione civile provinciale, sono stati inviati nei giorni scorsi alla Regione Toscana, a integrazione e completamento delle schede di censimento già anticipate.

La stima aggiornata e conclusiva delle criticità sul territorio risulta la seguente: l’ammontare totale dei danni a infrastrutture, reticolo idraulico e patrimonio edilizio pubblico è di oltre 21 milioni di euro, dei quali oltre 2 milioni e 700 mila euro per somme urgenze; quasi 16 milioni di euro per interventi urgenti necessari; quasi 2 milioni e 500 mila euro per interventi di completamento e più di 148 mila euro per le spese di soccorso.

Per le procedure in corso sull’emergenza alluvionale e i relativi atti regionali e nazionali, si rimanda all’ apposita pagina sul sito della Regione Toscana, sezione protezione civile – interventi straordinari e di emergenza: http://www.regione.toscana.it/-/evento-gennaio-febbraio-2014.

[ripaoni – provincia pt]

redazione@linealibera.info

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento