PSICOBEFANA

E finalmente le feste sono finite...
E finalmente le feste sono finite…

IN REALTÀ la Befana esiste fisicamente: è vecchia, dotata di notevole naso, sottanone grigio, cavalca una scopa in saggina colma di dolciumi e carbone (destinatari bambini “buoni” e “cattivi”).

Fonti storiche narrano che la Befana è una trasposizione in chiave “buonista” della figura archetipa della strega della quale mantiene, oltre al naso adunco, il potere fallico\evocativo del “volo”.

La stessa scopa – sia pure mutuata a mite oggetto domestico – può suscitare immagini contrastanti… – scopa è anche la terza persona singolare di un verbo famoso…

Come Natale è “famiglia”, Capodanno “single/coppia”, la Befana è “bambini” e, come al solito, i disgraziati marmocchi sono giudicati per i loro riprovevoli o meritevoli comportamenti… ai “buoni” caramelle, ai “cattivi” carbone. L’occhiuta Befana “sa a prescindere”…

E il giorno dopo… tutti a scuola! Fine delle vacanze e… delle psicofeste!

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento