quarrata. AGEVOLAZIONI TARI PER LE ATTIVITÀ CHIUSE DURANTE IL LOCKDOWN, QUASI UN MESE A DISPOSIZIONE PER PRESENTARE LA RICHIESTA

Il termine ultimo per richiedere la riduzione scade il 12 settembre. Il sindaco: “Nei primi 15 giorni c’è stata una buona risposta da parte delle imprese..”

QUARRATA. C’è tempo fino al 12 settembre per richiedere la riduzione della Tari per tutte quelle attività che sono rimaste chiuse durante il lockdown imposto per il contenimento del contagio da Coronavirus.

I termini per presentare la domanda di agevolazione sono aperti dallo scorso 27 luglio e ad oggi sono già molte le imprese che ne hanno fatto richiesta; tra queste molte hanno anche colto l’occasione per regolarizzare la loro posizione, attraverso un piano di rientro delle rate non pagate, usufruendo degli incentivi previsti.

“Sono lieto che già nei primi 15 giorni di apertura dei termini – afferma il Sindaco di Quarrata Marco Mazzanti – vi sia stata una buona risposta da parte delle imprese perché è il segno di come la misura messa in atto dall’Amministrazione vada concretamente incontro alle esigenze delle aziende. Mi fa ancor più piacere il fatto che molte abbiano deciso di utilizzare le ulteriori agevolazioni previste per mettersi in regola con i pagamenti attraverso rateizzazioni e piani di rientro.

Il picco di domande lo attendiamo tra la fine di agosto e i primi di settembre, al rientro dalle ferie estive, ma intanto, nel rallegrarmi della buona partenza dell’iniziativa, ringrazio per la collaborazione tutte le associazioni di categoria e gli studi di commercialisti, che stanno contribuendo ad informare le imprese di questa possibilità, affinché nessuna rimanga esclusa”.

Per accedere alle agevolazioni è obbligatorio farne richiesta, consultando la sezione dedicata del sito istituzionale del Comune di Quarrata www.comunequarrata.it. Qui i cittadini troveranno l’apposito modulo che dovrà essere scaricato, compilato, firmato e inviato, anche via pec, all’indirizzo: comune.quarrata@postacert.toscana.it.

Il provvedimento prevede una riduzione del 25% della parte variabile della tariffa.

Nel caso in cui l’impresa sia in regola con i pagamenti della Tari fino al 2019 o aderisca al piano di rientro e/o alla rateizzazione del debito Tari residuo tale riduzione sarà aumentata fino a un importo massimo pari ai due dodicesimi (due mensilità) dell’intera tariffa annuale 2020 (quota fissa + quota variabile). Coloro che al momento non sono in regola con i pagamenti pregressi potranno comunque accedere al beneficio maggiorato (i due dodicesimi) presentando contestualmente alla domanda di accesso all’agevolazione un’istanza di rateizzazione e/o un piano di rientro per quanto ancora dovuto, con pagamento della prima rata.

La riduzione della tariffa sarà poi calcolata in fase di conguaglio, ovvero nella terza rata della Tari, prevista in scadenza a dicembre.

[comune di quarrata]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email