quarrata. BILANCIO 2018: FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA FRA COMUNE E SINDACATI

Ecco i punti principali del protocollo
Quarrata, palazzo comunale

QUARRATA. Lunedì 19 marzo, è stato siglato il protocollo di intesa sul bilancio di previsione 2018 tra Comune ed Organizzazioni sindacali confederali. All’incontro, in palazzo comunale, erano presenti il sindaco Marco Mazzanti, l’assessore al bilancio Patrizio Mearelli, l’assessore ai servizi alla persona Lia Colzi, e i sindacalisti Andrea Brachi (Cgil), Morena Borgioli (Spi-Cgil), Alessandra Biagini (Cisl), Alessandro Vivarelli (Fnc- Cisl), Adriano Valori (Uil), Lia Tosi (Uil pensionati).

Con il protocollo, le parti riconoscono l’importanza della concertazione sui temi più rilevanti del bilancio comunale, tra i quali il welfare, la lotta all’evasione ed elusione fiscale, la gestione delle risorse locali a favore dello sviluppo e del lavoro.

I firmatari condividono il principio ispiratore del bilancio 2018 “rappresentato — si legge nel protocollo — dalla necessità di rafforzare gli interventi di sostegno sociale in favore delle fasce di popolazione più bisognose”.

Pag 1

Pag 2

In tal senso, l’Amministrazione, di concerto con le organizzazioni sindacali, ha confermato — nonostante i problemi legati alla contabilità pubblica — l’attuale livello qualitativo e quantitativo dei propri servizi, in particolare di quelli socio-assistenziali e alla persona, proseguendo il lavoro svolto in questi ultimi anni, anche a fronte della generale crisi economica.

Sindacati e Amministrazione ritengono punti qualificanti del bilancio il mantenimento per il 2018 dell’aliquota Irpef, invariata dal 2008, e la conferma dei servizi erogati.

Pag 3

Pag 4

Amministrazione e sindacati condividono le modalità di accesso alle agevolazioni tariffarie, l’impegno per la riduzione dell’indebitamento dell’Ente (passato dagli 897.000 euro circa del 2012 ai 526.000 euro circa del 2016) e l’opera di recupero dell’evasione fiscale e concordano che le risorse recuperate con la lotta all’evasione siano investite prioritariamente nel settore sociale, con un’attenzione particolare ai pensionati ed ai lavoratori in difficoltà.

Relativamente agli appalti, l’Amministrazione si impegna ad applicare le norme contrattuali legate alla qualità del lavoro e alle clausole sociali di salvaguardia occupazionale, definendo buone pratiche in materia di bandi per l’affidamento di opere e servizi.

Per quanto riguarda l’applicazione del Reddito di Inclusione (REI), di cui è titolare la Società della Salute pistoiese, l’Amministrazione si impegna, su richiesta delle organizzazioni sindacali, a fornire dati aggregati sulle domande pervenute, sulla composizione dei nuclei e sui progetti personalizzati di presa in carico attivati.

[comune di quarrata]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento