quarrata. CAOS TRASPORTI, INCIDENTE AL CAPOLINEA DELL’AUTOBUS DI PIAZZA ALDO MORO

La protesta di una mamma: ”Bisogna aspettare una tragedia per intervenire?”. Finora Autolinee Toscane e Regione Toscana non hanno risposto alle decine di lamentele avanzate per migliorare il servizio di trasporto pubblico. Presto in consiglio comunale la mozione presentata da Fdi

Piazza Aldo Moro a Quarrata

QUARRATA. Caos trasporti. Stamani in piazza Aldo Moro al capolinea degli autobus l’autista è partito prima che tutti i ragazzi potessero salire ed una ragazza si è fatta male ad un piede. Sul posto oltre all’ambulanza sono arrivati anche i carabinieri allertati a quanto sembra dai familiari. Un incidente che avrebbe potuto avere altre conseguenze.

E ogni mattina a quanto riferiscono alcuni genitori la situazione è la stessa: si verifica un vero e proprio assalto al mezzo di trasporto per poter raggiungere gli istituti scolastici di Pistoia e Agliana o Firenze.

In un recente intervento anche il consigliere comunale di Fdi Patrizio Santini nel rimarcare il problema del sovraffollamento dei mezzi di trasporto pubblico aveva paventato seri rischi per l’incolumità degli alunni quarratini oltre alla motivata apprensione per il rischio di trasmissione delle malattie virali come il Covid.

Bus autolinee Toscane

Sui problemi con Autolinee Toscane il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia ha annunciato la presentazione di una mozione nel prossimo consiglio comunale. In alcuni comuni limitrofi (vedi Carmignano) nel mese scorso gli amministratori hanno promosso un incontro pubblico tra i cittadini e i responsabili zonali di Autolinee Toscane e qualcosa a quanto sembra hanno ottenuto
“A Quarrata bisogna aspettare una tragedia?”

Ci scrive Emilia Luka. “Ho comprato l’abbonamento annuale per mio figlio ma usufruisco poco del servizio perchè non garantisce nulla. Ad esempio ieri il 51 non è entrato proprio a Quarrata. Alcuni ragazzi sono scesi a Casini o addirittura a Poggetto . Ho già informato il sindaco di Quarrata, abbiamo mandato decine di lamentele alle autolinee Toscana e in regione Toscana . Ma per ora nessun miglioramento”
“Per me — continua – è il primo anno. Ma altri genitori sostengono che la situazione è peggiorata . A Quarrata non abbiamo grande scelta per le scuole superiori. I ragazzi sono costretti ad usare il trasporto per poter proseguire gli studi. In più fino 16 anni c’è obbligo di scuola, giusto? E l’abbonamento annuale da Quarrata a Pistoia costa quasi 390 euro”.

Alla luce dell’incidente di stamattina ci si aspetta da parte di Autolinee Toscane una maggiore concretezza e ulteriori corse in alcuni orari particolari.
Garantire un servizio di trasporto pubblico efficiente, è infatti fondamentale per il pieno godimento del diritto allo studio, ma anche per chi utilizza i mezzi pubblici per lavoro, per muoversi.

Leggi anche: https://www.linealibera.info/quarrata-fdi-il-comune-intervenga-a-sostegno-del-trasporto-pubblico/

Andrea Balli

[andrea.balli@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email