quarrata. CASSA DI ESPANSIONE DI PONTASSIO, NEL 2020 PARTONO I LAVORI DEL TERZO LOTTO

L’incontro al Genio Civile

QUARRATA. Si è parlato dei lavori del terzo lotto della cassa di espansione sul torrente Stella a Quarrata in località Pontassio nell’incontro richiesto da Legambiente Quarrata presso la sede del Genio Civile di Pistoia.

Alla riunione tenutasi ieri a cui era stata invitata anche l’associazione per la tutela del Territorio, hanno preso parte Daniele Manetti e Massimo Gori (Legambiente), Marco Masi del Genio Civile Valdarno Centrale e tutela dell’acqua e il vicesindaco di Quarrata Gabriele Romiti in qualità di assessore al rischio idraulico.

Il terzo lotto – finanziato per 5 milioni 250 mila euro di quadro economico di cui 2 milioni e mezzo di lavori – riguarda il completamento e l’efficientamento della cassa di espansione di Pontassio.

Il lotto conclusivo darà maggiore efficienza alla cassa per ulteriori 300.000 metri cubi di invaso che porteranno la capacità a 650.000 metri cubi.

I lavori sul territorio, dopo  il termine della fase progettuale e delle gare, partiranno presumibilmente nei primi mesi del 2020. 

Manetti Daniele E Marco Antonio Ascani nell’area dove verrà costruito il terzo lotto di tale cassa.a Pontassio

La filosofia globale dell’intervento mira a ridurre e contenere il rischio costituito dalle esondazioni che si possono verificare, nei tratti dei torrente sui quali la cassa ha influenza.

Con il completamento (lotto 3) che prevede un incremento di superficie e quindi di volume di contenimento ed una traversa a bocca tarata per ottimizzare il riempimento della cassa si ottengono battenti tali da non provocare esondazioni o rotture arginali, per un tratto di torrente a valle della cassa di circa 5 Km, e volumi di esondazioni ridotti del 50%, per il successivo tratto fino alla foce.

Interessante sarà la possibilità di coniugare gli aspetti di protezione civile con quelli ambientali attraverso il completamento dell’area umida (già in parte realizzata con il lotto 2) con la fruizione in concessione della zona con percorsi organizzati sia naturalistici che ludico-educativi.

I lotti di cui si sono completati i lavori sono il lotto 1, di importo pari a 500.000 euro che ha riguardato la ristrutturazione ed adeguamento arginale dei tratti del torrente prospicienti all’area di invaso, e il lotto 2 recentemente inaugurato e finanziato nel DODS2016 che ha previsto la  realizzazione di una cassa, con una capacità di invaso di 350.000 mc per un importo complessivo  di 2.500.000 euro con movimenti terra di circa 60.000 mc.

L’area che sarà interessata ai lavori

Nell’occasione Legambiente Quarrata in accordo con il Comune e il Genio Civile ha deciso  di organizzare a settembre una “escursione” direttamente sul posto che partendo dal luogo dove sarà realizzato il terzo lotto porterà i partecipanti, costeggiando e risalendo il rio del Santonuovo fino alla sua foce sul Montalbano.

“Durante questa escursione – annuncia Daniele Manetti – oltre ad ammirare il paesaggio e l’area umida faremo analisi chimiche dell’acqua e delle concentrazioni di polveri fini”.

Il terzo lotto della cassa di espansione di Pontassio interesserà una porzione di territorio pieno di piante e aree umide ed anche per questo dovrà essere tutelato e difeso. Una volta conclusi i lavori potremo farci delle lunghe passeggiate e goderci il paesaggio. In più servirà a difenderci dal rischio idrogeologico del torrente Stella. Per tutti questi motivi l’intervento godrà di finanziamenti del Ministero dell’Ambiente per circa 2 milioni e mezzo di euro”.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email