quarrata-comune. DENIS PERUZZI SI DIMETTE

Denis Peruzzi
Denis Peruzzi

QUARRATA. [a.b.] All’inizio della seduta del consiglio comunale di giovedì Denis Peruzzi, consigliere comunale eletto nel 2012 nella lista del Pd ha annunciato le sue dimissioni da consigliere comunale.

“In questi ultimi tempi – ha detto – sto trascurando molto il lavoro e quindi ho deciso di rassegnare le dimissioni nei prossimi giorni in modo da permettere poi la surroga di un nuovo consigliere nella prossima seduta consiliare”.

Alla base di tale scelta Peruzzi – che nella vita fa l’artigiano (tornitore) – ha ribadito esserci un “problema positivo”, ovvero il ritrovato lavoro e quindi esclusivamente motivi occupazionali.

“Tengo a precisare – ha detto – che non ci sono stati litigi o giravolte anche perché chi mi conosce sa che se avessi litigato, mi sarei spostato più in qua ma non avrei certamente mollato l’osso solo per questioni politiche. C’è solo un fatto personale. Ho retto finora per rispetto di chi a suo tempo mi ha dato fiducia votandomi e c’era anche la possibilità di continuare a fare il consigliere comunale a mezzo servizio ma non è nel mio modo di fare le cose e non sarei in grado adesso di farlo a tempo pieno. Tradirei infatti chi mi ha eletto facendo finta di lavorare.

“Mi piace venire alle riunioni, alle commissioni e fare le mie proposte, dare suggerimenti, criticare, valutare, partecipare alle discussioni del gruppo (se poi non vengono accettate è lo stesso). Non farlo significherebbe tradire il mio modo di essere”.

“Confesso – ha proseguito – che mi dispiace molto anche perché è la prima volta che non porto a termine un impegno preso ma continuando toglierei tempo al mio lavoro e non sarei così fruttuoso nel mio lavoro di consigliere. L’esperienza mi è servita ed ho capito come è difficile ragionare stando dalla parte degli apparati. Mi sono reso conto delle problematiche che hanno tutti gli enti e non solo Quarrata ed ho capito forse perché in Italia molte cose non si possono fare, perché ci sono normative, leggi e leggine, un marasma”.

Hanno avuto parole di apprezzamento per il lavoro svolto da consigliere comunale i capigruppo del Pd Gabriele Giacomelli, di Insieme per Quarrata Alessandro Cialdi, Forza Italia Ennio Canigiani e della lista Per Quarrata Fiorello Gori che di lui ha rimarcato la serietà, la lealtà, l’onestà e l’intelligenza.

“Mi conforta il fatto che le dimissioni le abbia date per motivi di lavoro”. “Sono un paio di mesi – ha dichiarato il sindaco Marco Mazzanti – che con Denis parlavo di questa questione e sono dispiaciuto della scelta. Peruzzi è stato un consigliere dalla mente lucidissima e quindi la nostra amministrazione perde uno stimolo costruttivo. Spero solo che possa continuare a fare attività politica anche fuori dal consiglio comunale ma all’interno della nostra coalizione”.

Il sindaco ha ricordato poi l’importante ruolo svolto dal consigliere dimissionario riguardo alle iniziative a favore della ripresa economica nel settore del mobile e per il rilancio di Quarrata di cui è stato un attore protagonista.

Concordiamo con chi parlando di Denis Peruzzi lo ha definito una “voce (spesso) fuori dal coro” e auspichiamo che gli altri consiglieri comunali (soprattutto della maggioranza), spesso “silenti”, sappiano cogliere e mettere a frutto i suoi insegnamenti e il suo modo di agire all’interno delle istituzioni.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento