quarrata. CONFERIRE A “ECO” PREMIA

Eco. Il nuovo centro di raccolta rifiuti
Eco. Il nuovo centro di raccolta rifiuti

QUARRATA. È attivo dal 2 novembre il sistema premiante dedicato alle utenze domestiche che conferiranno ad Eco, il centro di raccolta di Quarrata, alcune tipologie di rifiuti, così come elencate nel regolamento comunale per l’applicazione della Tari e nella brochure informativa distribuita a domicilio.

Il beneficio economico non è previsto per i rifiuti conferibili nel consueto circuito del porta a porta, ossia imballaggi in plastica, metallo e vetro, carta e cartone, organico ed indumenti usati.

Gli utenti che consegneranno ad Eco, ad esempio, rifiuti pericolosi (prodotti tossici, infiammabili…) o apparecchiature elettriche o materiali ingombranti etc., accumuleranno punti in in proporzione alla quantità (chilogrammi) ed alla tipologia dei rifiuti conferiti prodotti dalla propria abitazione (sono, pertanto, esclusi i rifiuti derivanti da attività lavorativa – utenze non domestiche), così da poter usufruire di sconti che andranno a ridurre, fino ad un tetto annuo massimo di € 40,00, la parte variabile della tassa sui rifiuti (Tari).

Il beneficio, riconosciuto a coloro che risulteranno in regola con i pagamenti della Tari, si ottiene moltiplicando il punteggio accumulato (max 4.000 punti per anno solare) per il valore del singolo punto (€ 0,01) e verrà applicato a partire da un minimo di 300 punti accumulati.

Il nuovo centro di raccolta rifiuti di Quarrata
Il nuovo centro di raccolta rifiuti di Quarrata

I punteggi ottenuti nei mesi di novembre e dicembre 2016 verranno accumulati e contabilizzati con quelli del 2017.

Le riduzioni previste saranno calcolate a consuntivo, mediante la compensazione della tassa dovuta per l’anno successivo, e saranno cumulabili con altri tipi di agevolazioni già percepite, come ad esempio la riduzione prevista per il compostaggio domestico.

L’accesso alla postazione interattiva di Eco, che consentirà l’identificazione dell’utente e le operazioni di conferimento nonché l’assegnazione dei punti, sarà possibile attraverso la tessera sanitaria.

“Il centro di raccolta Eco – come afferma il sindaco di Quarrata Marco Mazzanti – è ormai entrato a pieno titolo a far parte delle nostre abitudini di conferimento e smaltimento rifiuti. Con una media di circa 40 accessi giornalieri, l’utilità di questa struttura è indiscutibile ai fini del conferimento di rifiuti ingombranti o comunque non compresi nel servizio di raccolta porta a porta.

Con il Centro Eco siamo andati a completare un efficiente sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti, che consente alla nostra città di differenziare circa il 70% dei rifiuti prodotti. In più si va ad aggiungere un ulteriore incentivo: un sistema premiante che consente di dare un piccolo beneficio economico a chi conferisce ad Eco alcune tipologie di rifiuti.

Edoardo Franceschi
Edoardo Franceschi

Un primo passo verso il riconoscimento dell’impegno di tutti per un sistema di gestione dei rifiuti più sostenibile”.

“Siamo particolarmente soddisfatti – aggiunge il presidente di Cis Srl Edoardo Franceschi – di aver reso il Centro Eco una struttura eco-compatibile in grado di consentire alle utenze domestiche non solo di accedere ai conferimenti ma di poter anche usufruire del sistema di premialità, da subito condiviso con l’amministrazione comunale di Quarrata.

Il beneficio economico che verrà riconosciuto all’utente è anche un riconoscimento al senso civico e al senso di responsabilità dimostrati dal cittadino nell’impegno quotidiano verso il rispetto dell’ambiente e il mantenimento del decoro della propria città”.

Il centro di raccolta Eco, in via Bocca di Gora e Tinaia, è aperto al pubblico dal lunedì al sabato con orario mattutino 8/13; nei giorni di martedì e giovedì è aperto anche al pomeriggio, dalle ore 14 alle ore 17.

[cis – comune quarrata]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento