quarrata. DEPURATORE DI CATENA, TERMINATI I LAVORI DI DISMISSIONE DELL’IMPIANTO

Oltre 300 mila euro per eliminare la vecchia infrastruttura e collettare i reflui a Seano
Il depuratore di Catena

QUARRATA. Sono terminati nei giorni scorsi i lavori di dismissione dell’impianto di Depurazione di Catena. Un impianto ormai obsoleto e non più efficiente e di cui anche i residenti chiedevano da tempo l’eliminazione. Publiacqua e Comune di Quarrata, che su tale questione avevano preso impegni precisi con i cittadini anche in occasione di incontri nella stessa località di Catena, hanno mantenuto la parola data.

Come detto, l’intervento di dismissione, iniziato a settembre del 2018, si è definitivamente concluso nella giornata del 25 marzo con la definitiva messa fuori esercizio delle vasche ed il completamento delle opere di ripristino ambientale.

“Si tratta – afferma il Sindaco di Quarrata Marco Mazzanti – di lavori molto importanti per la frazione di Catena e per tutto il territorio di Quarrata, in quanto rendono più efficiente e ambientalmente sostenibile la depurazione delle acque sul nostro territorio.

Più volte i cittadini di Catena hanno, in passato, lamentato la presenza di cattivi odori provenienti dal depuratore, ormai obsoleto e di vecchia generazione e non più adeguato a ricevere le acque reflue di una comunità in continua espansione. Sono dunque molto soddisfatto della conclusione dei lavori, che vanno a dare una risposta significativa alle esigenze della frazione”.

«Siamo felici – afferma Simone Barni vicepresidente Publiacqua — del risultato raggiunto che risponde in pieno agli impegni presi con il territorio ed in particolare con i cittadini di Catena. É un impegno che in questo caso riguarda Catena ma che in generale interessa tutto il territorio del Montalbano. L’obbiettivo é quello di un territorio completamente servito da depurazione e che quindi raggiunga presto gli standard di qualità e tutela ambientale richiesti dall’Europa».

Ricordiamo che il lavoro prevedeva la dismissione del depuratore e la sua conversione in impianto di sollevamento per consentire il collettamento dei reflui della popolosa frazione del Comune di Quarrata al rinnovato e potenziato Impianto di Depurazione di Seano, nel Comune di Carmignano, cosa che è avvenuta il 27 febbraio scorso.

Per far questo i lavori hanno previsto la posa e la messa in esercizio della tubazione per la rete fognaria di circa 750 metri di lunghezza che è andata appunto a collegarsi con la fognatura che conduce i reflui all’Impianto di Seano, sul territorio di Carmignano. Successivamente si sono realizzati i lavori di attraversamento del Rio Barberoni, fosso di confine tra il Comune di Quarrata e quello di Carmignano, e, dopo di questi, è stato costruito il pozzetto di sollevamento all’interno del vecchio impianto di Catena la cui vasca principale, come detto, è stata messa fuori esercizio e riempita di materiale inerte.

[comune di quarrata — publiacqua]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email