quarrata. “DON ROBERTO RIMANGA FRA NOI”

Avviata a Santonuovo una raccolta di firme per chiedere a monsignor Fausto Tardelli un ripensamento a proposito delle nuove nomine annunciate nei giorni scorsi
Don Roberto Razzoli

QUARRATA. “Non vogliamo che don Roberto (don Razzoli, ndr) lasci la guida della nostra parrocchia”. La notizia del trasferimento del sacerdote (parroco a Santonuovo dal 15 febbraio 2014) deciso da monsignor Fausto Tardelli non è piaciuta a gran parte dei parrocchiani decisi a far sentire la propria voce presso la curia vescovile di Pistoia. Una scelta secondo alcuni che non tiene conto della volontà e dei sentimenti dei parrocchiani.

La notizia del resto nei giorni scorsi ha turbato non poco i parrocchiani che anche attraverso i social network hanno espresso “sgomento e dispiacere” per la scelta del Vescovo.

Come noto don Razzoli è stato nominato parroco «ad novem annos» della parrocchia di San Giuseppe artigiano in Violina di Quarrata e al suo posto a settembre subentrerà il rev. padre Luigi Procopio che manterrà pure la titolarità della parrocchia di San Giovanni Evangelista a Montemagno.

Stamani durante la Santa Messa nella chiesa dedicata a San Germano a Santonuovo è stata letta una lettera scritta da Elena Finocchi dove si esprime vicinanza a don Roberto apprezzandone il lavoro svolto finora.

Allo stesso tempo è stato deciso di avviare una raccolta firme tra i fedeli che proseguirà presso le abitazioni. Una volta raccolte le firme la lettera sarà inviata direttamente al vescovo di Pistoia.

[Andrea Balli]

diocesi. NUOVI PARROCI IN VIOLINA, SANTONUOVO, LUCCIANO E BURIANO

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento