quarrata. FILE AL SEMAFORO DEI MACELLI, UN CITTADINO INTERPELLA IL SINDACO

La "Lettera aperta" al sindaco Marco Mazzanti di Roberto Buricchi
Il semaforo ai Macelli

QUARRATA. Come ricevuto pubblichiamo la “lettera aperta al sindaco di Quarrata” di Roberto Buricchi.

“Venerdì 7 giugno ero al Comune di Quarrata, incrociai una vigilessa e gli dissi che le dovevo fare una osservazione sulla viabilità all’altezza della farmacia Chilleri. Mi rispose che c’era un apposito ufficio a cui rivolgersi.

La salutai e andai alla macchina parcheggiata al “ponticino”, ora sede del Comune, già scuola elementare. Decisi di salire al primo piano nell’ufficio della segreteria del sindaco e per caso ci trovai il primo cittadino.

Gli feci presente che al semaforo dei Macelli se una macchina da via Torino doveva girare a sinistra verso il centro creava una fila di auto che dietro non potevano passare e si dovevano fermare con grave e ulteriore inquinamento dell’aria, già di per sè pessima.

Feci presenti che bastava ridurre il marciapiede per permettere alle auto dietro di proseguire a diritto o a destra.

Il sindaco mi disse che il traffico era un bel problema e i marciapiedi devono rispettare delle regole. Salutai e tornai all’incrocio. Misurai il marciapiede incriminato che è di 120 e 100 cm. 

Ex mostra Martini a Quarrata

È evidente che riducendo il marciapiede incriminato a un metro sarebbe stato risolto il problema e non vedo per quale motivo se il marciapiede di destra che ora misura 120 e 100 cm uniformandolo a 100 cm non debba rispondere più alle regole relative ai marciapiedi.

Siccome la spesa sarebbe irrisoria è probabile che non venga fatto niente e si continuerà ad imprecare l’amministrazione mentre saremo in fila perché il semaforo nel frattempo sarà tornato rosso.

Faccio presente che per togliere il porta pile esausto di fronte all’asilo di via Cino ci sono voluti quattro anni di osservazioni verbali da me fatte alla segreteria del sindaco fino a quando non ho trovato all’Alia una persona squisita che nel giro di due settimane ha fatto togliere il raccoglitore e acquistare due posti macchine. Anche qui si tratta di un intervento di nessuna spesa”.

[Roberto Buricchi] 

Il problema delle file all’incrocio dei Macelli, dove si trova per intendersi anche la farmacia, è un problema annoso. Lo sa bene il sindaco Marco Mazzanti, che nel suo programma elettorale, ha previsto proprio in quel punto di togliere i semafori e di creare una rotatoria.

Probabilmente un progetto di difficile realizzazione (e per il quale si dovrà anche espropriare la vecchia mostra di mobili Martini).

Caro Roberto, non le ha detto nulla a proposito il “primo cittadino”?

La sua proposta l’ha fatta e noi le abbiamo dato lo spazio che merita. Vediamo se verrà accolta. 

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email