QUARRATA. GIOVANE ITALO-UNGHERESE MUORE A DICIOTTO ANNI

Erdőkertes, dove vive la madre del giovane
Erdőkertes, dove vive la madre del giovane

QUARRATA. [a.b.] Non sappiamo se a causarne la morte sia stato un malore oppure una overdose (vedi). Quello che è certo (purtroppo) è che stamani nulla hanno potuto le manovre di rianimazione praticate su un giovane, Cristian, di origine ungherese, residente in località Case Ferretti tra via del Sole e via Boschetti e Campano, in una zona collinare a poca distanza dallo stadio comunale.

Lo ha trovato agonizzante attorno alle 8 nel proprio letto il padre che ha allertato immediatamente il 118 intervenuto sul posto con il medico e il personale sanitario.

Vani i tentativi di salvarlo. Il giovane – da quanto è stato reso noto – era seguito dai servizi del Sert di Pistoia per problemi di tossicodipendenza e da qui è stata avanzata l’ipotesi che a provocarne la morte sia stata appunto un’overdose.

Sert Pistoia
Sert Pistoia

La salma, su disposizione della Procura di Pistoia è stata trasferita presso la Medicina Legale dell’ospedale San Jacopo per l’autopsia e gli altri esami richiesti dal caso. Sul posto sono intervenuti i militari della Stazione di Quarrata e del Norm di Pistoia.

Cristian viveva con il padre mentre la madre vive attualmente a Erdőkertes, nella provincia di Pest in Ungheria. Lascia anche una sorella.

Nel totale dell’utenza Sert pistoiese (Servizio tossicodipendenze) – in base ai dati a disposizione – tra il 20% dei contatti, rappresentato dai Comuni della Piana, Quarrata ricopre, con una percentuale di circa il 10%, la prima posizione: di questa cifra lo 0,4% è rappresentato da utenti extracomunitari.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento