quarrata. IC. BONACCORSO DA MONTEMAGNO, DA LUNEDÌ DI NUOVO A SCUOLA CON ORARIO RIDOTTO ALLA PRIMARIA

Al momento ci sono una quindicina di insegnanti in isolamento o quarantena. Il consiglio di istituto del comprensivo “Bonaccorso da Montemagno” diretto dal professor Luca Gaggioli ha esaminato la situazione valutando una serie di provvedimenti. Per gli assenti giustificati in base alle norme di prevenzione Covid sarà attivata la didattica a distanza

La sede dell’Istituto comprensivo Bonaccorso da Montemagno

QUARRATA. A Quarrata lunedì 10 gennaio è prevista la ripresa delle attività didattiche dopo le vacanze natalizie. Un rientro caratterizzato da una parte dalla assenza di alcuni insegnanti a causa del Covid e dall’altra, vista l’attuale situazione epidemiologica, dalle esigenze di attuare scrupolosamente i protocolli di sicurezza Covid.

La situazione per tutti gli ordini di scuola presso l’Istituto Comprensivo Bonaccorso da Montemagno è stata analizzata ieri dal Consiglio di Istituto che oltre a individuare le difficoltà di gestione ha valutato una serie di provvedimenti per farvi fronte. Ci sono novità per quanto concerne gli orari delle lezioni.

Scuola dell’infanzia: visto il numero di insegnanti di cui è prevista l’assenza – “può riaprire con l’orario consueto perché dovremmo riuscire a garantire la presenza di 2 insegnanti in ogni sezione Le insegnanti hanno preparato un breve comunicato con alcune indicazioni importanti per le famiglie:

Carissimi genitori,

Ci auguriamo abbiate passato delle serene feste con le vostre famiglie e i vostri bambini.

Lunedì torneremo finalmente a scuola, ma come probabilmente avrete letto, ci saranno nuove disposizioni ministeriali in caso di bambini o insegnanti positivi.

Nello specifico, nella scuola dell’infanzia, con un caso di positività si applica al gruppo sezione la sospensione dell’attività per dieci giorni.

Come saprete, purtroppo l’attuale situazione epidemiologica è molto preoccupante e, probabilmente, già da lunedì mancheranno alcuni insegnanti proprio perché positivi al Covid.

Il dirigente e la Asl ci invitano a rispettare scrupolosamente i protocolli di sicurezza Covid. Fra questi ci sarà anche massimo rigore in caso di bambini con sintomatologia riconducibile ad esso come: tosse, raffreddore, vomito. Ciò significa che, qualora un bambino si presenti a scuola con questi sintomi, saremo costrette a chiamarvi per venirlo a riprendere e, molto probabilmente, in quel caso, dovremmo anche attivare il protocollo che prevede il rientro a scuola solo dopo tampone antigenico.

In conseguenza di ciò, vi invitiamo a riflettere attentamente e di valutare scrupolosamente lo stato di salute dei vostri bambini prima di mandarli a scuola.

A scuola col covid

Cerchiamo tutti di usare un po’ di buon senso, nel rispetto della salute collettiva.

Un caro saluto a tutti

Le insegnanti

Scuola Primaria – visto l’alto numero di insegnanti di cui è prevista l’assenza a causa di isolamento/quarantena da Covid  (al momento 15 insegnanti) – deve subire una riduzione di orario: dal 10 al 14 gennaio tutte le classi faranno orario antimeridiano fino alla 13:15 (senza pranzo e con scuolabus garantito soltanto alle classi che escono alle 13:15). L’orario esatto di uscita di ogni classe sarà comunicato dagli insegnanti al fine di garantire lo scaglionamento previsto dalle norme di prevenzione.

Scuola Secondaria fino al giorno 10 gennaio farà sicuramente orario completo; poiché un gruppo di insegnanti sono in attesa del tampone o di conoscere l’esito dello stesso, potrebbero rendersi necessarie nei giorni successivi riduzioni nell’orario delle lezioni.

L’istituto comprensivo Bonaccorso da Montemagno per quanti sono in isolamento o quarantena attiverà la didattica digitale integrata (a distanza).

Entro lunedì 10 gennaio tutte le famiglie i cui figli sono destinatari di un provvedimento di isolamento o quarantena sono invitate infatti a comunicarlo tramite email al docente coordinatore di classe e alla segreteria (segreteria@bonaccorso.edu.it) al fine di disporre di dati aggiornati e di attivare tempestivamente la didattica digitale integrata (a distanza) per gli assenti giustificati in base alle norme di prevenzione Covid.

Massimo rispetto del protocollo anticovid in linea con le disposizioni normative e le raccomandazioni del Dipartimento di Prevenzione viene richiesto dal dirigente scolastico dottor Luca Gaggioli. “In particolare si dovrà fare particolare attenzione a non mandare a scuola il/la figlio/a nei casi in cui presenti sintomatologia sospetta, in particolare legata all’ambito respiratorio quale tosse o raffreddore. Ciò significa anche che, qualora un bambino si presenti a scuola con questi sintomi, gli insegnanti dovranno farli venire a riprendere e potranno essere riammessi solo sulla base dell’attestazione del medico”..

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email