quarrata. IL PAVÈ ALL’INGRESSO DELLA PIAZZA? UN DISASTRO!

La protesta approda su facebook.

Le condizioni del pavè in via Montalbano

QUARRATA. Non è una novità, purtroppo. All’ingresso di piazza Risorgimento, i sanpietrini, messi ad uno ad uno, non reggono la portata del traffico intenso che si registra nell’ultimo tratto di via Montalbano, completamente rifatto tra il 2007 e il 2008 sotto l’amministrazione guidata dal sindaco Sabrina Sergio Gori e quello che da via Roma arriva in piazza.

Un pavè su cui più volte l’amministrazione comunale è intervenuta (già a partire dal 2011) con opere (tra l’altro costose di manutenzione straordinaria). A volte (in attesa di trovare le risorse necessarie) le buche e gli avallamenti che si sono creati lungo il tragitto sono stati chiusi con provvisorie toppe di catrame.

e  di quello .. in piazza Risorgimento

Negli scorsi anni l’amministrazione comunale era intenzionata a vietare l’accesso ai mezzi pesanti.

Si era anche ipotizzato di rendere pedonabile tutto il tratto dall’incrocio con via della Repubblica fino alla piazza ma si è alzata la protesta dei commercianti.
Nel luglio 2021 il circolo di Fdi di Quarrata aveva già denunciato la drammatica situazione del pavè “in quello che — per le amministrazioni passate – era definito come il salotto buono di Quarrata”.

Un tratto di strada pieno di cedimenti con molte pietre uscite dalla propria sede “con grave pericolo per i ciclomotori, pedoni e disabili”.

Stesse considerazioni che sono state avanzate oggi  sul gruppo facebook “Sei di Quarrata se” a commento di un post di Simone Tuci che ha presentato la situazione disastrata dell’incrocio tra via Roma, piazza Risorgimento e viale Montalbano come un “Street art in 3 D …” e che si è poi appellato al sindaco Gabriele Romiti proponendo provocatoriamente di “far pagare il biglietto per la visita”.

Un post con tanti commenti ed una richiesta diretta alla nuova amministrazione perchè intervenga al più presto.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email