quarrata. IL PREMIO TOURING 2016 ALLA STRADA DELL’OLIO E DEL VINO

Premio touring 2016
Premio Touring 2016

QUARRATA. Domenica 15 gennaio le scuderie di villa La Magia a Quarrata ospiteranno alle ore 11 la cerimonia di consegna del premio Touring 2016 dei Consoli di Toscana alla Strada dell’Olio e del Vino del Montalbano e della targa ricordo dell’iniziativa alla Federazione delle strade del vino, dell’olio e dei Sapori di Toscana.

Il premio sarà consegnato da Gianluca Chelucci, console regionale del Touring Cub Italia a Aldo Morelli (presidente della associazione Strada dell’olio e del vino del Montalbano-Le Colline di Leonardo mentre la targa sarà ritirata da Mauro Marconcini, presidente della Federazione delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori di Toscana. Alla cerimonia sarà presente anche il sindaco di Quarrata Marco Mazzanti.

Villa la Magia Quarrata
Villa La Magia a Quarrata

Dopo la cerimonia di premiazione il programma continuerà con la visita alla storica Cantina Betti e all’esposizione di lavori di ricamo a filet allestita per l’occasione all’interno del Cantinone, già sede della rinomata Scuola di Ricamo di Quarrata fondata nel 1897 dalla contessa Gabriella Rasponi Spalletti.

Seguirà una degustazione di prodotti tipici del territorio e aperipranzo (previa prenotazione al numero 327 3594603).

Il riconoscimento ogni anno viene assegnato a realtà artistiche, ambientali, produttive, culturali e sociali tipiche della Toscana.

Giunto alla 17 ª edizione per il 2016 il premio è stato assegnato alle 10 strade del vino, dell’olio e dei Sapori, di cui una è quella del Montalbano con questa motivazione: “Alle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori di Toscana punto d’incontro nel territorio tra tradizione e innovazione”.

Ideato nel 2000 dal Corpo consolare toscano del Tci e promosso in collaborazione con gli assessorati regionali all’agricoltura e al turismo e alle attività produttive nel quadro delle attività realizzate con Vetrina Toscana, il premio nasce per valorizzare il territorio con le proprie eccellenze culturali, architettoniche, del gusto e del saper fare.

“Le Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori – ha commentato l’assessore all’agricoltura Marco Remaschi – hanno una funzione fondamentale per la promozione della Toscana attraverso la grande varietà di prodotti agricoli che con sacrificio riescono ancora oggi a sopravvivere grazie alla dedizione ed alla professionalità dei nostri agricoltori.

“Prodotti unici di un territorio unico che ha nell’alta vocazione vitivinicola una delle sue eccellenze e che trova nelle Cantine d’Autore un innovativo punto di riferimento per la promozione della Toscana e dei suoi prodotti. Soddisfazione quindi – ha concluso Remaschi – nel vedere riconosciuto dal Touring, con il suo premio, il lavoro che in questi anni le Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori hanno fatto con grande passione, sacrificio e amore per la propria terra”.

Il logo della strada dell'olio e del vino del Montalbano- Le colline di Leonardo
Il logo della strada dell’olio e del vino del Montalbano- Le colline di Leonardo

“Il corpo consolare toscano del Tci – ha detto l’assessore al turismo e alle attività produttive Stefano Ciuoffo – propone da molti anni un appuntamento collegato con un riconoscimento speciale ai soggetti che promuovo il territorio in varie forme.

“Un premio simbolico ad un sistema di comunità, di imprese, di enti che lavorano per far conoscere angoli caratteristici della nostra terra, che rappresentano un’altra Toscana a cui la stessa Regione intende dare maggiore visibilità.

“Quella con il Touring Club Italiano è una collaborazione che dura da 17 anni e che ci auguriamo possa continuare con sempre nuove iniziative di valorizzazione soprattutto della Toscana meno nota”.

“Le Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori – ha concluso Gianluca Chelucci, Console regionale del Touring Club Italiano per la Toscana – con i loro percorsi enogastronomici e culturali, sono di fondamentale importanza per uno sviluppo turistico integrato, rispettoso dell’ambiente e dell’identità locale.

“Il Premio Touring, con i suoi appuntamenti e momenti d’incontro sul territorio, intende contribuire alla scoperta e alla valorizzazione della Toscana cosiddetta minore, una terra dal cuore antico che sa rinnovarsi nel segno della qualità.

“Le testimonianze di una secolare civiltà legata all’agricoltura si legano così in modo armonico con innovazioni produttive ecosostenibili e realizzazioni di grande suggestione, come nel caso delle nuove cantine progettate da maestri dell’architettura contemporanea”.

Vedi anche:

[Andrea Balli]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento