quarrata. IN LIQUIDAZIONE LA SOCIETÀ NUOVO SPAZIO SRL. QUALE FUTURO PER “VILLA SARTESCHI”?

Una vecchia immagine della villa Sarteschi

Si sta facendo concreta l’ipotesi della vendita dello storico edificio di via Trieste 4

Villa Sarteschi (vista da via Fiume)

QUARRATA. Un edificio di fine ottocento che ha ospitato dal 1880 (fino ai primi anni sessanta) la più antica farmacia del territorio, quella del dottor Cesare Sarteschi, sindaco di Quarrata per una decina di anni tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento.

Posta tra via Fiume, una delle strade più vecchie di Quarrata e l’attuale via Trieste, il grande edificio da tempo in disuso da quando anche l’ultimo gestore (Giancarlo Finocchi) se ne è andato dopo circa dodici anni di completa chiusura potrebbe trovare un nuovo proprietario.

Dopo che non sono andate a buon fine i progetti per una possibile destinazione dell’immobile e del parco circostante prima come sede della Misericordia di Quarrata e poi per la “Casa della Salute”, si starebbe pensando a liquidare la società Nuovo Spazio srl, proprietaria dall’ottobre del 1977 dell’intera struttura.

Dalle sommarie notizie di cui siamo venuti a conoscenza e di cui si attende una qualche conferma i soci rimasti (all’inizio furono circa trecento i cittadini che acquisirono una quota di partecipazione) avrebbero messo in liquidazione la società costituita a suo tempo da alcuni imprenditori e professionisti quarratini dell’allora Democrazia Cristiana che trasformarono l’edificio principalmente in un Circolo Mcl.

Società in liquidazione

Una villa che tra la fine degli anni Settanta e gli inizi degli anni Novanta  ha ospitato anche la sede della Democrazia Cristiana, la Misericordia di Quarrata, il Ceis, il centro fisioterapico della Misericordia nei piani superiori ed ha alternato diverse gestioni dell’intero piano terra fino alla fine del 2009.

Rispetto alle origini l’edificio ha subito all’interno varie modifiche per adattarsi di volta in volta alle diverse destinazioni d’uso.

I quarratini sono legati alla “Villa Sarteschi”: l’edificio tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900 ha ospitato al piano terreno anche l’ufficio postale di Quarrata e poi la farmacia Sarteschi fino al suo trasferimento negli anni Sessanta in piazza Risorgimento.

Successivamente è stato un punto di ritrovo e di animazione, sede anche di stand (come quelli ospitati a fine anni Settanta nel vialetto di accesso da via Trieste), della festa dell’Amicizia (Dc), di concerti e serate danzanti, comprese sfilate di moda all’aperto (alla presenza di Miss Italia appena elette) e in seguito dopo i lavori avvenuti all’interno tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta ospitando bar pasticceria d’eleganza, pub e ritrovi per giovani, anche con feste a tema, disco dinner, mostre di pittura, serate culturali e altro ancora.

Leggi anche:  http://andreaballi.blogspot.com/2009/12/baffino-getta-la-spugna-e-ufficiale-la.html#axzz7Hh5NML1n

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email