quarrata. IN UCRAINA IN RICORDO DI LUANA D’ORAZIO

La libera Caritas di Colle sta organizzando un secondo viaggio della solidarietà in aiuto dei profughi

Luana D’Orazio

QUARRATA. Dopo il primo viaggio, svolto dal 27 al 29 marzo, la Libera Caritas di Colle ne sta organizzando uno nuovo, il secondo, sempre in aiuto ai profughi interni dell’Ucraina, tramite la consegna di generi alimentari, medicinali e quant’altro al Jesuit Refugee Service di Leopoli, gestito dai gesuiti guidati da padre Oleksij.

Questo secondo viaggio sarà dedicato al ricordo e verrà fatto nel nome di Luana D’Orazio, la giovanissima operaia morta sul lavoro il 3 maggio del 2021.

“La motivazione— fanno sapere dalla parrocchia di Santa Maria a Colle —  si è imposta naturalmente, perché le offerte più consistenti per l’acquisto del necessario, sono state raccolte martedì 10 maggio, in occasione della Messa celebrata in suo suffragio nella chiesa di Santa Maria a Colle di Quarrata, ad un anno esatto dal suo funerale”.

“In questa chiesa, da settimane, è collocato un contenitore per la raccolta di denaro destinato all’aiuto dei profughi ucraini. Le offerte fin qui raccolte per questo secondo viaggio, hanno superato i settemila euro.

Il viaggio è previsto per la prima settimana di giugno”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email