quarrata. “LA DEMOCRAZIA È PARTECIPAZIONE”

Interessante incontro in sala consiliare a Quarrata promosso dal circolo di cultura politica Agorà
Banchini, Floridia e Fabbri
Quarrata. Banchini, Floridia e Fabbri

QUARRATA. Con il prezioso contributo di Antonio Floridia (dirigente della Regione Toscana, responsabile dell’osservatorio elettorale e delle politiche per la partecipazione della Regione Toscana, artefice del testo della nuova legge regionale del luglio 2013 nonché presidente della Sise – società italiana studi elettorali) e la partecipazione appassionata dei presenti in sala consiliare a Quarrata si è tenuto l’incontro “Partecipazione… non è uno spazio libero”, l’iniziativa del circolo di cultura politica Agora di Quarrata sul non semplice rapporto tra cittadini e democrazia.

Dopo l’intervento del presidente dell’associazione Renata Fabbri e l’introduzione di Mauro Banchini l’esperto ha parlato di sfiducia, disaffezione e nuove forme partecipative partendo nella sua accurata analisi dalla cosidetta “crisi della democrazia” intesa come crisi della governabilità e dall’inceppamento dei meccanismi decisionali.

Si è trattato di una interessante lezione dove si è affrontato anche il problema della crisi della legittimazione; dell’importanza della comprensione e accettazione delle decisioni che per essere condivise dovrebbero essere costruite collettivamente e dell’importante ruolo dei conflitti che devono essere gestiti in modo produttivo.

La democrazia del resto non è altro che la mediazione tra i diversi conflitti. Ha parlato quindi di partecipazione vista come una fase preliminare del processo decisionale, non come il momento in cui, di per sé, si prendono le decisioni.

Il pubblico presente
Quarrata. Il pubblico presente

Diversi gli interventi del pubblico, tra questi: Tommaso Vermigli, Lorenzo Rossomandi, Daniele Manetti, Marcello Bracali, Franco Burchietti, Marino Michelozzi.

A nome dell’amministrazione comunale è intervenuto l’assessore Stefano Lomi che ha ringraziato l’associazione Agorà per i numerosi approfondimenti di natura culturale e politica e le occasioni di confronto offerte in questi anni. L’assessore ha parlato anche di “responsabilità individuale”.

Da osservatore esterno ho notato, oltre alla assenza di giovani in sala (rimarcata in alcuni interventi), la quasi totale assenza di rappresentanti dei partiti locali o di associazioni.

Per gli assenti, considerando la sempre più imminente tornata elettorale (referendum e amministrative 2017) una occasione di riflessione persa riguardo soprattutto alla importanza della dialettica politica e del processo partecipativo per la produzione e individuazione di “buone idee e buone proposte” e la creazione del consenso dei cittadini e dell’opinione pubblica sulle future scelte.

A dimostrazione di quanto ancora ci sia da lavorare contro la disaffezione della politica.

a.b.

Leggi: http://www.latrebisonda.it/partecipazione-e-democrazia/

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “quarrata. “LA DEMOCRAZIA È PARTECIPAZIONE”

  1. Agliana 21 ottobre 2016,

    CONOSCERE PER … Mancanza di partecipazione …
    Bisogna saper comunicare l’evento, sollecitare, metterci un poco di pepe …
    Ascoltare solo non è partecipazione … è altro.
    Chi partecipa alle volte si vuole inserire alla pari di chi propone i temi, alle volte ne sanno più dei relatori, non posssono farlo in pochi minuti.
    Personalmente avrei partecipato volentieri visto il tema attuale, sarei intervenuto se lo avessi saputo.
    Ora, vi sarebbe il video della serata sul giornale: I FOGLI.
    Pier

Lascia un commento