quarrata. LE “CREAZIONI MAGICHE” DI MANUELA NEL RICORDO DEL PADRE

Manuela Innocenti è una delle figlie di Umberto, morto nel 2020 di Covid all’Ospedale di Pistoia. La famiglia aveva presentato una denuncia alla Procura della Repubblica. Il 6 novembre la prima udienza in Tribunale. “Ora voglio far star bene gli altri” 

Manuela Innocenti a lavoro

QUARRATA. A distanza di quasi due anni dalla morte del padre causata dal Covid, al dolore della perdita e al grande vuoto lasciato in tutta la famiglia ha trasformato la sua passione, che tanto piaceva a lui, in una vera e propria missione: creare allestimenti, addobbi e qualsiasi materiale (come cornici e soprammobili) tutto interamente a mano allo scopo di far star bene gli altri.

Manuela è una delle figlie di Umberto Innocenti, conosciuto a Quarrata come il maestro Umberto,  animatore con la sua piccola orchestra di tante serate danzanti in tutta la provincia. Morto a 81 anni nel reparto Covid dell’Ospedale San Jacopo di Pistoia sarebbe stato vittima di negligenze ospedaliere tanto che il prossimo 6 novembre si terrà al Tribunale di Pistoia la prima udienza per ricostruire fatti e situazioni antecedenti al 3 novembre 2020 dopo la denuncia di ritardi e omissioni nelle cure, presentata alla Procura della Repubblica.

Un allestimento creato da Innocenti

“La vita è troppo breve ed alcune volte ingiusta — spiega Manuela Innocenti — Per questo voglio trasmettere alle persone la mia passione. Quando si fa una festa, che sia un semplice compleanno oppure un battesimo o un matrimonio, va creato un addobbo/allestimento che rimanga negli occhi delle persone e nel cuore, non solo con le foto; ed io voglio creare con la mano di mio padre ogni piccolo sogno e desiderio di tutte le persone che devono festeggiare qualcosa”.
Già nel 2020 aveva allestito il 50esimo anniversario di matrimonio dei suoi genitori, una festa del tutto intima, fatta in casa a causa della pandemia.
“Sono stata ferma per ben 2 anni — continua Manuela Innocenti — ma oggi penso a quel giorno, a quell’allegria che tutti avevamo. Giravamo intorno ai nostri genitori e vedevamo palloncini ovunque, festoni ovunque, centri tavola, tovaglioli colorati e tutto brillava di felicità”.

Umberto Innocenti

“Ed è questo — conclude ” quello che voglio trasmettere alle persone: felicità perché oltre al ricordo del festeggiato, della festa in se rimanga pure il ricordo di essere stato ad una festa dove tutto era allestito con gioia e colori”.
Manuela da pochi giorni ha aperto la pagina fecebook Le creazioni magiche di Manuela dove presenta alcuni suoi lavori artigianali.

Con le sue creazioni, come lo fu con suo padre pochi giorni prima del suo ricovero in Ospedale, vuole stupire.

Info: manuelainnocenti@hotmail.it  oppure 339 190 6489

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email