quarrata. MESSA IN SICUREZZA IDROGEOLOGICA, SOPRALLUOGO DI ENRICO ROSSI A PONTASSIO

Il presidente della Regione Toscana ha visitato anche i cantieri sul torrente Ombroncello a Barba e di Castelletti (tra Carmignano e Signa)
Rossi in visita alla Cassa di espansione di Pontassio 1

QUARRATA. Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, accompagnato dall’assessore regionale all’ambiente e protezione civile, Federica Fratoni e dal presidente del Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno, Marco Bottino, ha compiuto un sopralluogo presso alcune delle più recenti opere realizzate per la messa in sicurezza idrogeologica della Piana Firenze – Prato – Pistoia, nel comuni di Quarrata, Carmignano e Signa.

La prima tappa è stata dedicata ai lavori per la realizzazione della cassa di espansione sul torrente Stella a Pontassio, nel comune di Quarrata.

Sono stati infatti completati i lavori del secondo lotto. Con un finanziamento di 2,5 milioni di euro si è realizzata una cassa con una capacità di invaso di 350 mila metri cubi e grazie a movimenti di terra per circa 60 mila metri cubi.

Il primo lotto, anch’esso terminato, era stato finanziato con 500mila euro, serviti per la ristrutturazione e l’adeguamento dell’argine del torrente nei tratti prospicienti all’invaso.

A Pontassio è previsto anche un terzo lotto di completamento, di cui è in corso la progettazione, finanziato con 5,25 milioni di euro. Quest’ultimo amplierà la capacità della cassa di ulteriori 300 mila metri cubi.

La cassa di espansione di Pontassio

L’opera consentirà di azzerare le esondazioni per un tratto di 5 chilometri a valle dei lavori e di ridurre del 50% le esondazioni nel tratto successivo, fino alla foce.

Il secondo sopralluogo ha riguardato il cantiere per la realizzazione della cassa di espansione sul torrente Ombroncello, situato in località Barba, nel comune di Quarrata.

Qui sono in corso i lavori del primo lotto, finanziato per 1,435 milioni di euro. La cassa avrà una capacità di 28.600 metri cubi e sono previsti lavori di ringrosso dell’argine. L’ultimazione dell’opera è prevista entro il prossimo mese di novembre.

Nel cantiere di Castelletti, situato a cavallo tra i comuni di Carmignano e di Signa, sono in corso di realizzazione varie opere di difesa idraulica sul torrente Ombrone.

I lavori, finanziati per 3,2 milioni di euro, prevedono l’aumento della capacità di deflusso del torrente mediante risagomatura della sponda destra, la realizzazione di una nuova arginatura e un aumento dell’efficienza dell’alveo.

L’area messa in sicurezza dal punto di vista del rischio idraulico sarà quella di via Montefortini, del podere delle casette e la zona industriale di Comeana. La conclusione dei lavori è prevista nel settembre 2020.

[carradori — toscana notizie]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email