quarrata. “NOI CREDIAMO A PORTE CHE SI APRONO E NON CHE SI SPACCANO”

L’Asd Olmi denuncia un nuovo furto al proprio impianto sportivo

Asd Olmi

QUARRATA. È successo di nuovo. Nel giorno degli auguri di Natale, in cui ci siamo finalmente rivisti dopo che quest’anno ci ha tolto sorrisi, allenamenti, gioia e molto altro che solitamente fa casa nel nostro impianto.

È stata spaccata una porta di un magazzino: è stata portata via la macchina del caffè, l’affettatrice, delle pentole,  una friggitrice, un fornino, altri beni di tutti giorni.

E sono proprio gli oggetti di questo elenco che ci fanno più male: ci è stato portato via la quotidianità, gli oggetti che solitamente corrispondono alla normalità e al ritrovarsi tutti insieme.

E noi diciamo basta. Basta con la violenza, perché di questo si parla, nei luoghi di ritrovo dei bambini, di socialità, di volontariato e di valori.

Questo, dopo il furto di questa estate, ci colpisce ancora più duramente di quanto potevamo aspettarci.

Ma non ci farete arrendere: noi crediamo a porte che si aprono e non che si spaccano, a oggetti che si donano e non che si rubano, ai sorrisi dei nostri bambini e dei nostri amici che, fatevene una ragione, non riuscirete mai a portarci via.

[asd olmi]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email