quarrata. NUOVI ORGANI SOCIALI PER LA FONDAZIONE BANCA DI VIGNOLE E MONTAGNA PISTOIESE

Per il quinquennio 2016-2021riconfermato come presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Franco Benesperi
L'assemblea
Fondazione Bcc Vignole-Montagna. L’assemblea

QUARRATA. Con l’insediamento del nuovo consiglio di indirizzo avvenuto mercoledì 25 maggio si è concluso il processo di rinnovo degli organi sociali della Fondazione Banca di Vignole e Montagna Pistoiese, ormai giunta al suo decimo anno di vita e al suo terzo mandato.

La Fondazione – lo ricordiamo – è nata nel settembre 2005 con lo scopo di sostenere tutte le iniziative e attività di natura culturale e sportiva, concernenti anche l’istruzione, idonee a favorire la formazione e la crescita morale, intellettuale e fisica delle persone che vivono nelle province di Pistoia e Prato e nei comuni di Empoli e Vinci.

Con decreto regionale n. 487 del 22 dicembre di quello stesso anno la Fondazione ha ottenuto il riconoscimento e la conseguente iscrizione nel Registro regionale delle persone giuridiche private.

Il logo della Fondazione
Il logo della Fondazione

Gli organi della Fondazione sono il Consiglio di amministrazione, il consiglio di indirizzo e il collegio dei revisori.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione, insediatosi venerdì 4 marzo 2016 è composto da quattro membri nominati dal Consiglio di Amministrazione dell’ente fondatore, la Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese: Franco Benesperi (presidente); Silvia Nesti (vicepresidente); Sauro Romagnani e Rino Meacci (consiglieri).

Una volta insediatosi il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha a sua volta nominato il Collegio dei revisori che risulta composto da Sandro Venturi (presidente), Francesca Amadori (revisore effettivo) e Marco Corsini (revisore effettivo).

Mercoledì 25 maggio si è infine insediato il Consiglio di Indirizzo al quale spettano l’approvazione del bilancio preventivo e del programma di attività per l’esercizio successivo entrambi predisposti e trasmessi dal Consiglio di Amministrazione. Il consiglio di indirizzo formula inoltre proposte motivate sulle attività della Fondazione e pareri su tutti gli argomenti sottoposti dal presidente della Fondazione.

Il presidente Franco Benesperi
Franco Benesperi

Il nuovo Consiglio di Indirizzo risulta composto da 21 membri. Di questi nove sono stati designati dal Consiglio di amministrazione della Banca di Vignole e della Montagna Pistoiese e dodici dai sindaci dei Comuni di Pistoia, Quarrata, Montemurlo, Agliana, San Marcello Pistoiese, Prato, Empoli, Cutigliano, Vinci, Lamporecchio, dal Vescovo di Pistoia e da quello di Prato.

Questi i nuovi consiglieri: Maurizio Alderighi (Empoli); Francesca Bardelli (Pistoia), Chetti Barni (Bcc Vignole-Montagna), Piergiorgio Baronti (diocesi di Pistoia), Perla Cappellini (Banca di Vignole e Montagna), Claudio Cerretelli (diocesi di Prato), Rossella Foggi (Banca di Vignole-Montagna), Manuela Geri (San Marcello), Silvio Giannoni (Cutigliano), Marco Grillini (Banca di Vignole-Montagna), Moreno Mancini (Vinci), Mauro Mari (Banca di Vignole-Montagna), Massimo Niccolai (Quarrata), Carlo Giuliano Rossetti (Banca di Vignole-Montagna), Emiliano Pasquetti (Lamporecchio), Marco Tesi (Agliana), Franco Vettori (Banca di Vignole-Montagna), Maria Angela Vettori (Banca di Vignole e Montagna).

Rimangono infine immutate le finalità della Fondazione che per il raggiungimento dei propri scopi statutari si rivolge alla comunità del territorio offrendosi come interlocutore al fine di promuovere e organizzare direttamente iniziative ed eventi legati all’ambito culturale o sportivo o dell’istruzione in genere, quali seminari, convegni, concorsi, conferenze e ricerche.

La Fondazione, inoltre, persegue le proprie finalità istituzionali anche tramite l’erogazione di contributi a terzi finanziando le iniziative di enti pubblici ed ecclesiastici, di associazioni culturali e sportive e di scuole e università.

A questo riguardo la Fondazione ha manifestato negli anni una speciale propensione a sostenere le attività tese a valorizzare le giovani generazioni nella prospettiva che molti tra i giovani di oggi rivestiranno ruoli di responsabilità nel prossimo futuro.

Con questo scopo la Fondazione sviluppa quindi annualmente numerosi progetti rivolti agli studenti, in stretta collaborazione con gli istituti scolastici di ogni ordine e grado presenti nel proprio territorio di operatività.

[fondazione bcc vignole-montagna]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento