QUARRATA. NUOVO CONCERTO DI CULTURIDEA E “FONDAZIONE TRONCI”

Uno dei concerti pro Fondazione Tronci
Uno dei concerti pro Fondazione Tronci

QUARRATA. Grazie alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale di Quarrata e del suo sindaco Marco Mazzanti il 26 novembre Associazione Culturidea e Fondazione Luigi Tronci bisseranno il concerto del marzo scorso che vide protagonisti moltissimi musicisti dell’aria pistoiese e non impegnati proprio per preservare il patrimonio storico della fondazione stessa.

Sul palco ancora una volta in vesti di presentatori Paola Bardelli e Simone Gai, mentre l’organizzazione dell’evento è curata da Paolo Mannelli, Camilla Ferri, Damiano Tronci, Riccardo Fagioli e Claudio Carboni.

Sul palco, giovedì 26 novembre dalle 21 al Teatro Nazionale di Quarrata un nuvolo di musicisti di cui possiamo dare solo un primo parziale elenco, ma che già dà per sicura la partecipazione di Nick Becattini, Elio Capecchi con i Tarabaralla, Emiliano Degl’Innocenti, The Little Rascals Band, Oliver Lapio Project, Pgm trio con ospiti, Le Molecole dell’Amore, Beafour, Michele Marini Organic Trio, Daniele Malito Lenti e come dicevamo molti altri che si stanno aggiungendo.

Spazio anche ai giovani musicisti pistoiesi
Spazio anche ai giovani musicisti pistoiesi

Uno spazio non indifferente sarà quindi lasciato al mondo della percussione, ma l’idea di fondo è quella di porre sempre al centro la musica come valore di solidarietà, pace, crescita sociale e civile con l’intento di valorizzare ed educare anche le giovani generazioni all’ascolto di melodie di qualità.

Il concerto del 26 novembre sarà quindi l’occasione di vedere su uno stesso palco musicisti diversi, ma di indubbio valore, che pongono la propria arte, il proprio talento al servizio della Fondazione Luigi Tronci quale patrimonio di storia e contemporaneità della cultura pistoiese e non solo.

Un altro momento di un concerto passato
Un altro momento di un concerto passato

La Fondazione Luigi Tronci opera in corso Gramsci a Pistoia ed è costantemente meta di scolaresche, amanti della musica, cultori di arte, filosofia, letteratura, in quanto anche in collaborazione con Culturidea ormai da due anni sono nati progetti di incursioni intraculturali che prevedono l’incontro di esperienze diverse e non sempre complementari.

Il 26 novembre sarà anche un momento in qualche modo spartiacque perché da questo concerto poi nasceranno, da gennaio 2016, i giovedì musicali della Fondazione. Questi momenti musicali vedranno protagonisti i gruppi che si sono esibiti il 26 (ma se ne aggiungeranno altri) e questi concerti affiancheranno l’appuntamento di martedì con il ciclo di incontri “Pensando ad Atene”.

Ciò che è chiaro è che l’impegno per trovare una collocazione adeguata alla collezione di strumenti della Fondazione Luigi Tronci e la valorizzazione senza se e senza ma di chi sta dando un contributo fondamentale per la conoscenza della musica nella nostra provincia il 26 novembre passa per Quarrata e non ha intenzione di arrestarsi qui.

[culturidea – comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento