quarrata. PARTONO I “PROGETTI UTILI ALLA COLLETTIVITÀ”

I beneficiari del Reddito di Cittadinanza si occuperanno di  manutenzione degli spazi pubblici e di accoglienza degli utenti negli uffici comunali

Quarrata. Piazza Risorgimento

QUARRATA. Il Comune di Quarrata ha avviato nei giorni scorsi l’attività dei Progetti Utili alla Collettività (P.U.C); si tratta di progetti in cui sono impegnati i beneficiari del Reddito di Cittadinanza, finalizzati a sostenere le persone sulla base dei bisogni individuati e di messa in atto di processi di potenziamento personale e professionale.

“Le attività progettuali – spiega l’assessore alle politiche sociali Lia Colzi – sono un’occasione di arricchimento per i destinatari perché hanno lo scopo di rafforzare il loro senso di appartenenza alla comunità, ma sono importanti anche per l’intera città, che beneficia dei servizi svolti da queste persone.

Fra i vari ambiti previsti dalla normativa (ambientale, sociale, tutela dei beni comuni, culturale, artistico e formativo), il Comune di Quarrata ha individuato l’ambito ambientale e sociale, perché ci sembravano quelli che rispondessero meglio alle esigenze della nostra realtà. Le persone coinvolte in questo primo avvio dell’esperienza sono 9 e, nel ringraziarle per il lavoro che hanno già iniziato a svolgere con serietà ed impegno, rivolgo a tutti loro un grande in bocca al lupo”.

Sono due, in particolare, i progetti realizzati dal Comune di Quarrata per l’inserimento dei beneficiari: “Vivere Quarrata” e “Accoglienza in Comune”.

Vivere Quarrata” prevede la tutela, la cura e la valorizzazione di spazi pubblici (piazze, marciapiedi, piste ciclabili, ecc.) attraverso la realizzazione di semplici servizi di pulizia e sistemazione, nonché di manutenzione, presidio e controllo delle aree individuate.

Il palazzo municipale di Quarrata

Accoglienza in comune” prevede un’attività di supporto, finalizzata all’orientamento ed all’indirizzo dei cittadini che accedono agli uffici comunali, in particolare all’ingresso dei plessi comunali più frequentati dagli utenti, come palazzo della Vittoria (dove c’è l’ufficio anagrafe, l’ufficio entrate e altri) e la palazzina dei Servizi Sociali. In questo caso, l’attività delle persone coinvolte prevede l’accoglienza dei cittadini utenti dei servizi ed un’attività di supporto nella corretta applicazione delle disposizioni di distanziamento sociale e di igiene prima dell’accesso.

Sono coinvolti complessivamente 9 beneficiari del Reddito di Cittadinanza (4 uomini e 5 donne), di età compresa dai 37 al 65 anni, tutti residenti a Quarrata, che hanno iniziato a prestare il loro servizio nei giorni scorsi e proseguiranno per 16 ore settimanali per la durata di 4 mesi. Nei prossimi mesi saranno accolti anche altri beneficiari.

Il turoraggio sarà effettuato dalla Coop Arké di Pistoia, che si è aggiudicata la gara per la gestione dei P.U.C. promossa dalla Società della Salute di Pistoia per conto di tutti i comuni soci; mentre il monitoraggio di queste attività e la verifica degli obiettivi sarà svolto da un gruppo di coordinamento composto dai responsabili dei P.U.C. nominati dai Comuni soci, dai referenti del Centro per l’Impiego e dai rappresentanti del Terzo Settore coinvolto.

L’esperienza dei P.U.C. di Quarrata sarà promossa alla “Fiera dei P.U.C.”, iniziativa organizzata da Anci per condividere le varie attività dei comuni in questo ambito.

[quilici – comune di quarrata]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email