quarrata. PASSI CARRABILI E CONDIZIONI DELLE STRADE PROVINCIALI, PRESTO UN INCONTRO CON LEGAMBIENTE

Il consigliere Giacomelli presente alla “informativa” di sabato scorso organizzata dopo l’arrivo della tassa sulla occupazione del suolo pubblico con cifre esorbitanti

La consegna della informativa

QUARRATA. L’arrivo della tassa sui passi carrai con cifre esorbitanti richiesta dalla Provincia di Pistoia che ha fatto letteralmente sobbalzare numerosi cittadini è stato al centro di un incontro richiesto dalla commissione “Traffico e inquinamento atmosferico” di Legambiente con il consigliere provinciale Gabriele Giacomelli. Ma si è parlato anche di altro, in attesa, quanto prima, di un incontro organico esteso anche ai funzionari, ai tecnici e ai responsabili provinciali.
«Molti cittadini, residenti lungo le strade provinciali — ha detto Daniele Manetti — si sono rivolti alla nostra associazione lamentandosi per l’arrivo di cartelle per la tassa sui passi carrabili da parte degli uffici della Provincia di Pistoia. Come è noto la nostra associazione si occupa di tematiche ambientali in modo puntuale e scientifico per informare concretamente i cittadini fornendo, nel caso, soluzioni e scelte possibili da intraprendere alle amministrazioni sul territorio.

Nel caso specifico potrebbe apparire fuori luogo un nostro interessamento trattandosi di tassa per l’occupazione del suolo pubblico. Noi ci occupiamo del “benessere” dell’ambiente ivi incluso anche e soprattutto quello delle persone. Constatando lo sconcerto e il malessere che provano essi stessi per l’impotenza nei confronti di un ente, la Provincia, che a parole negli anni, ha promesso un risoluzione, ma che nei fatti ha disatteso, abbiamo il dovere, come associazione, di affrontare il tema chiedendo un incontro».
«A nostro avviso — ha aggiunto Manetti — non si tratta soltanto di una tassa da pagare. Vogliamo coinvolgere anche i Consigli dei rispettivi Comuni di Pistoia e Quarrata per approfondire un tema ben più serio appunto l’inquinamento dovuto alle polveri Pm10 e soprattutto 2,5.

Si monitora la situazione delle strade provinciali

Con strumentazione idonea stiamo infatti monitorando le strade provinciali (Statale SR 66, via IV novembre, Via Montalbano, Viale Europa) in questione osservando un livello di inquinamento oltremodo fuori controllo.
Le zone di Casini, Olmi, Barba, Bottegone evidenziano una gravissima situazione per il traffico.
Naturalmente stiamo valutando questi dati incrociandoli con le evidenze accertate sotto il profilo sanitario. Casi di tumori strettamente correlati a inquinamento causato da polveri pm10 e pm 2,5.
In sintesi: le strade provinciali sul territorio, da anni non sono più una strade provinciali essendo di fatto stravolte in strade urbane».
E aggiunge: «Il traffico pesante insieme a quello leggero è divenuto insostenibile per tali assi viari. La situazione sanitaria in ordine all’inquinamento oltre alla pessima gestione dei fossi laterali è gravissima ed inoltre sono state disattese fino ad oggi diverse soluzioni presentate da Legambiente Quarrata con i cittadini residenti per ridurre la velocità in modo che la lunga schiera di morti e feriti gravi avvenuti su queste strade abbia termine. Con tutto ciò viene richiesto di pagare i passi carrabili!».
I cittadini dovranno assolvere al pagamento entro il 31 luglio prossimo: la data è stata infatti spostata. Il consigliere provinciale Giacomelli ha assicurato che l’incontro richiesto da Legambiente come da protocollo del 20 gennaio scorso sarà svolto entro una quindicina di giorni “rispettando tutte le regole contro il Covid”. Ha anche detto che i cittadini hanno tutto il tempo per chiedere agli uffici provinciali ulteriori controlli sui calcoli effettuati, sulle metrature delle occupazioni di suolo pubblico, sui contratti in essere.. 

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email