quarrata. PIÙ SICUREZZA SULLA “STATALE FIORENTINA” TRA OLMI E BARBA

Il giorno dopo l'incidente mortale costato la vita ad una donna di 74 anni Legambiente è tornato a ribadire a Comune e Provincia le priorità per il tratto di strada
Troppe volte i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire su questo tratto di strada in questi anni

QUARRATA. Da sempre Legambiente Quarrata sta segnalando la pericolosità della strada della Statale Fiorentina nel tratto, ieri sera, teatro di un incidente mortale.

Nella giornata odierna Daniele Manetti con alcuni volontari dell’associazione si sono recati nel punto dove ha perso la vita una donna di 74, che si trovava a bordo di una Panda a fianco del marito, rimasto ferito e da qui proprio di fronte al ristorante Sant’Andrea hanno interpellato l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Quarrata Gabriele Romiti e il vicepresidente della Provincia di Pistoia Gabriele Giacomelli.

Manetti con Ascani e Gori sul luogo dell’incidente

“È completamente vero che gli incidenti accadono a causa della negligenza dei guidatori dei veicoli, che non rispettano il codice della strada – spiega Daniele Manetti — ma in questo tratto (compreso tra Olmi e Barba) è importantissimo prendere delle precauzioni e trovare soluzioni tecniche adeguate per tutelare la sicurezza e la salute dei cittadini”.

Legambiente è da tempo che sta affrontando il problema della viabilità.

Per il tratto della Statale Fiorentina ha già fatto diversi sopralluoghi nel 2017 e nell’agosto scorso.

Sotto accusa la mancanza di lampioni in una strada, l’assenza di sistemi per ridurre la velocità, la necessità di risistemare i guard-rail pericolanti e di modificare quelli attuali perché essendo troppo alti parano la visibilità e impediscono di uscire dai passi carrabili in sicurezza.

Riunione Ponticino di Legambiente Quarrata del 21 Gennaio 2017 per problemi ambientali e di traffico

Negli incontri avuti con Gabriele Romiti e Gabriele Giacomelli già sono arrivate alcune risposte. Nel 2020 è prevista l’installazione di 22 punti luce nel tratto che dal ponte sul fosso Quadrelli a Olmi arriva al Mercatone Olmi. La provincia valuterà poi insieme a Legambiente l’ipotesi di restringimenti di carreggiata e o di dossi come realizzato su via Ceccarelli oltre a prendere in considerazione la richiesta per la sostituzione dei guard rail.

Sempre per quanto riguarda la strada 66 tra Barba e Olmi Legambiente ha chiesto la realizzazione di una pista pedonale in parte sinistra sopra la fossa di scolo laterale e sul lato destro dalla parte opposta dell’Ombroncello in direzione Firenze “possibilmente con dei grigliati che permetterebbero di camminare o percorrere in bicicletta la “Fiorentina” in sicurezza. Dovrà essere anche ristrutturato il ponticino e ultimato il progetto per le strade alternative nella zona commerciale di Olmi.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email