quarrata-rifiuti. INDAGINI IN CORSO, È CACCIA AGLI INQUINATORI

Bonificata la discarica di via Noci. 1

QUARRATA. [a.b.] “Siamo attivi sul territorio e pronti a denunciare le persone che inquinano il nostro territorio gettando ovunque rifiuti di ogni tipo. Per noi è importante agire subito e fermare questi cittadini incivili”.

Non si ferma l’attività di Legambiente Quarrata che, come promesso nei giorni scorsi, ha provveduto a ripulire la discarica in via Noci dove è stata bonificata l’area in fondo all’alveo del fosso Buscione.

“Durante il nostro intervento – ha dichiarato Daniele Manetti – tra l’enorme quantità di rifiuti sono stati trovati biglietti con numeri telefonici, fatture e documenti. I documenti sono stati consegnati agli operatori del comando della Polizia Municipale di Quarrata che abbiamo chiamato e sono in corso indagini approfondite per cercare di risalire a coloro che hanno abbandonato tali rifiuti sul territorio.

Si bonifica l’alveo del fosso Buscione

Nel caso siano identificati gli autori come riferito dal comandante della polizia Municipale Marco Bai potrebbero essere passibili di sanzioni pari a 600 euro (sulla base del codice ambientale) oltre a 50 euro (regolamento comunale). Inoltre sono previste condanne nel penale”.

All’intervento di risanamento e di bonifica dei rifiuti è intervenuta una squadra composta oltre che da Manetti anche da Fausto Dalì, Maurizio Bortolucci, Marzio Michelacci, Roberto Trinci, Marco Gori, Massimo Tavanti, Marco Gori, tutti soci Legambiente Quarrata.

“Tale lavoro di bonifica si era reso urgente in quanto i rifiuti potevano inquinare le acque del fosso Buscione e poi fare da tappo alle acque di scolo. I rifiuti come da accordi con l’ufficio Ambiente del Comune di Quarrata, i vigili urbani e Alia sono stati depositati in una zona privata, con autorizzazione preventiva del proprietario del terreno, per poi essere in seguito portati via da Alia, tutto in collaborazione con Enti pubblici e vigili urbani”.

Scarti di lavorazioni edili in via San Pietro in Castello

 È stata poi segnalata un’altra discarica in via Boschetti e Campano con materassi e altri rifiuti. Sempre in questi giorni in via San Pietro in Castello, nella medesima area già bonificata da Legambiente il 13 maggio scorso sono stati trovati scarti di lavorazioni edili e sono in corso indagini per risalire agli autori, molto probabilmente lavoratori a nero operanti sul territorio.

Legambiente Quarrata ha predisposto per segnalazioni ed interventi una rete di monitoraggio dividendo il territorio quarratino in tre aree. In ognuna c’è un responsabile.

È stata inoltre realizzata da Massimo Niccolai (socio di Legambiente Quarrata) una mappa interattiva dei rifiuti del territorio quarratino che segnala le discariche abusive divise per grado di pericolosità (vedi: https://drive.google.com/open?id=1bTfs4EAj3E-AUD9vqqDHrTiD3DM&usp=sharing).

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “quarrata-rifiuti. INDAGINI IN CORSO, È CACCIA AGLI INQUINATORI

  1. CONOSCERE PER … RISOLVERE …
    Lavorarare non basta … :
    ” … È stata poi segnalata un’altra discarica in via Boschetti e Campano con materassi e altri rifiuti. Sempre in questi giorni in via San Pietro in Castello, nella medesima area già bonificata da Legambiente il 13 maggio scorso sono stati trovati scarti di lavorazioni edili e sono in corso indagini per risalire agli autori, molto probabilmente lavoratori a nero operanti sul territorio. ”
    Occorre la volontà politica di applicare i regolamenti esistenti, con multe piu alte, e dotarsi di mezzi idonei, che rilevano anche altre infrazioni, utili anche alla prevenzione all’evasione di … Alla ricerca di autori di …
    Tutto disponibile nel mercato attuale, a basso prezzo, già collaudato all’uso, nessuna sperimentazione …
    La redazione del giornale: I FOGLI

Lascia un commento