quarrata. RIGENERAZIONE URBANA: AMMESSI E FINANZIATI I PROGETTI PRESENTATI DAL COMUNE

Cinque milioni di euro per un nuovo teatro al Polo Tecnologico e per la riqualificazione del campo sussidiario dello stadio Raciti, con nuovi spogliatoi e un manto in sintetico

La conferenza stampa

QUARRATA. Sono stati ammessi e finanziati i due progetti presentati dal Comune di Quarrata alla linea di finanziamento approvata con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri il 21 gennaio 2021, per l’assegnazione di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana.

Si tratta di una parziale trasformazione del Polo Tecnologico in teatro e in altri spazi culturali e della riqualificazione del campo sussidiario dello stadio Raciti, con la realizzazione degli spogliatoi e di un manto in sintetico per il calcio a 11.

In totale ammontano a 5 milioni di euro le risorse che arriveranno a Quarrata grazie alla capacità del Comune di intercettare i fondi messi a disposizione dal Governo e ora confluiti nell’ambito del piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

“Questo nuovo anno – spiega il Sindaco di Quarrata Marco Mazzanti –si apre con la notizia del finanziamento per 5 milioni di euro di due importantissimi progetti, che doteranno la nostra città di un nuovo teatro e di un impianto sportivo più efficiente. Da questo punto di vista, il 2022 non poteva iniziare in modo migliore. Questi due progetti, infatti, rappresentano una delle principali eredità che questa Amministrazione lascerà alla nostra città e sono molto orgoglioso di poterli pubblicamente presentare. Anche per l’ingente quantità di risorse che saranno destinate a Quarrata giudico questo risultato come estremamente positivo, per il presente e soprattutto per il futuro di Quarrata”.

Nel dettaglio, con lo scopo di ampliare il più possibile la tipologia di gare disputabili all’impianto sussidiario dello stadio Raciti, si prevede l’ampliamento delle dimensioni del campo da gioco (compatibilmente con la superficie di proprietà comunale disponibile), la realizzazione di un manto in erba sintetica, l’efficientamento dell’impianto di illuminazione e il rifacimento della recinzione perimetrale. Sarà inoltre realizzato un blocco autonomo di spogliatoi e di servizi annessi, così da consentire l’attività sportiva ed agonistica presso il campo sportivo sussidiario, anche in maniera indipendente da quella dello stadio. In questo modo si potrà ottenere il duplice risultato di riqualificare il complesso sportivo e contemporaneamente incrementare la potenzialità e la dotazione sportiva.

Polo Tecnologico

La stima economica dell’intervento è di 2.450.000 euro, di cui 2.300.000 sono finanziamenti nazionali.

Il secondo progetto riguarda il Polo Tecnologico Libero Grassi e prevede la sua parziale trasformazione in uno spazio culturale per cinema e teatro ed in altri locali sempre vocati ad attività culturali. Nello specifico, si prevede di intervenire sulle sale Zampini e Vangucci e sugli spazi adiacenti, compresi quelli attualmente occupati dal Suap e dall’ufficio del Commercio, per ricavarci una sala teatrale, cinematografica e per convegni da 217 posti a sedere, dotata di camerini e servizi igienici.

Nel progetto di fattibilità è inoltre prevista la realizzazione di un’ulteriore sala per convegni o attività culturali al piano primo, con capienza di 128 posti a sedere. L’ingresso al cinema teatro, da parte del pubblico, sarà da via Lenzi, nel punto in cui ora vi è l’ingresso del Suap: qui le persone saranno accolte da un ampio foyer con biglietteria. Ai fini dell’abbattimento delle barriere architettoniche è prevista la realizzazione di un ascensore a servizio dei due piani sul lato che affaccia su via Trieste. Dovrà essere previsto un impianto elettrico e meccanico completamente nuovo e indipendente dai restanti locali del Polo Tecnologico, che ospitano gli uffici comunali dell’area tecnica, sui quali non è previsto alcun intervento.

Si andrà ad eseguire anche un intervento relativo all’acustica degli spazi culturali. Sotto il profilo strutturale, non saranno previsti ampliamenti della volumetria. L’opera ha un costo complessivo di 2.880.000 euro, di cui 2.700.000 finanziati con risorse nazionali. I due progetti di fattibilità tecnica ed economica sono stati presentati al bando nazionale per la rigenerazione urbana nel maggio 2021 e sono stati interamente redatti dal Servizio Lavori Pubblici del Comune. Adesso occorrerà lavorare agli ulteriori livelli di progettazione e rispettare le scadenze previste dal bando per la realizzazione dei lavori.

[comune di quarrata]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email