quarrata. RIPULITA L’AREA CIRCOSTANTE AL CIMITERO DI VALENZATICO, ANCHE IL PARROCO IN PRIMA LINEA

Don Roberto Razzoli ha chiesto l’aiuto dei volontari di Legambiente per ridare decoro all’area boscata attorno al cimitero della frazione

Al centro don Roberto Razzoli

QUARRATA. [a.b.] Venerdì scorso, dopo essere stati chiamati da don Roberto Razzoli, parroco di Valenzatico, Daniele Manetti insieme a Massimo Gori, Massimo Tavanti, Fausto Dalì, Marco Antonio Ascani e Lara Credidio di Legambiente Quarrata hanno supportato il sacerdote nella bonifica di un terreno boscoso nelle vicinanze del cimitero della frazione.

Sul terreno, di proprietà della parrocchia di Valenzatico, i volontari hanno raccolto tutte le tipologie di rifiuti: dalle bottiglie di vetro ai manufatti in plastica e microplastica, oltre a ferri completamente ossidati. Con l’aiuto del parroco e di un giovane della parrocchia i rifiuti sono stati suddivisi per tipologia di materiale, riposti in sacchi e depositati a bordo strada a disposizione di Alia per essere portati via.

Volontari di Legambiente a lavoro anche a Valenzatico

“Anche a Valenzatico, in questo caso presso il cimitero – ha spiegato Daniele Manetti – i cittadini devono utilizzare gli appositi contenitori per i rifiuti derivanti dalla manutenzione e dalla pulizia dei loculi senza doverli gettare nel terreno circostante.

È da cittadini incivili imbrattare e inquinare il territorio.

Se poi i contenitori sono pieni o non sono presenti in loco sarebbe da persone civili portarsi via i rifiuti prodotti smaltendoli a domicilio in modo corretto finchè non saranno ovviamente presi gli idonei provvedimenti con l’installazione dei cestini e dei contenitori da parte di chi di dovere”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email