quarrata. RIQUALIFICAZIONE EX CASELLI, SI LAVORA ALLA PREDISPOSIZIONE DELLE VARIANTI URBANISTICHE E ALLA CONVENZIONE

Il comune di Quarrata ha affidato allo Studio Gracili Associati di Firenze l’incarico per il supporto legale al Rup architetto Alessandro Bertaccini

La cartina

QUARRATA. Dopo la presentazione nel marzo scorso del progetto di riqualificazione dell’ex ospedale Caselli di Quarrata, area acquistata dalla impresa veneta Carron cav Angelo Spa il settore Valorizzazione e del territorio del comune di Quarrata sta predisponendo gli atti necessari alla stipula dell’accordo con un piano industriale del progetto proposto per la realizzazione nell’area compresa tra via Larga e via Piave di due nuove Residenze socio assistite da almeno 160 posti e nella parte monumentale di un centro diurno e di alcuni laboratori diagnostici.

Gli uffici comunali hanno avuto anche l’incarico di avviare le attività tecniche per poter redarre le varianti agli strumenti urbanistici comunali “verificando contestualmente la fattibilità dell’intervento sotto il profilo urbanistico e ambientale”.

Un procedimento amministrativo che gli uffici comunali hanno ritenuto tanto particolare e complesso da richiedere un supporto legale di un esperto in materia urbanistica “sia per quanto concerne la stesura dell’accordo pubblico da stipulare con l’azienda privata “in ogni caso nel perseguimento dell’interesse pubblico” sia per le fasi legate alla procedure espropriative, sia per le successive fasi di variante urbanistica.

Veduta aerea dell’ospedale Caselli

Il progetto così come è stato presentato a suo tempo prevede la riqualificazione complessiva di tutta l’area, con la realizzazione di nuove infrastrutture come due ampi parcheggi sul retro del centro, oltre ad una nuova viabilità che avrà il compito di recuperare completamente questa zona importantissima del centro di Quarrata.
Dopo una indagine e la richiesta di preventivi pervenuti al comune di Quarrata tramite la piattaforma Start l’amministrazione comunale ha affidato l’incarico allo Studio Gracili Associato di Firenze per l’importo complessivo di € 6.000,00 compreso oneri, con esclusione di CPA e IVA, e quindi per complessivi 7.612,80 ritenuto congruo rispetto alla prestazione richiesta nonchè quello più conveniente tra i preventivi di spesa ricevuti.

Lo studio Gracili dunque in questa fase supporterà l’architetto Alessandro Bertaccini, Responsabile unico del procedimento, sia nella stipula della convenzione che negli atti conseguenti volti al recupero dell’ex ospedale Caselli finalizzato all’insediamento nel territorio delle due residenze sanitarie assistite.
È previsto poi un corretto passaggio in consiglio comunale per l’approvazione delle varianti urbanistiche ma anche la presentazione del preventivo accordo con l’impresa attuatrice corredata dall’opportuno piano industriale del progetto.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email