quarrata. SICUREZZA SUL LAVORO, TUTELA DELLA SALUTE E QUALITÀ DEL LAVORO

Le richieste della Lega al sindaco e alla giunta. Presentata una mozione

1
2

QUARRATA. [a.b.] Nel consiglio comunale di venerdì su proposta del gruppo consiliare Lega Salvini Premier sarà discussa anche una mozione su “Sicurezza sul lavoro, tutela della salute e qualità del lavoro”. Nel documento i consiglieri leghisti chiedono al sindaco e alla giunta per le rispettive competenze di impegnarsi per approntare i più accurati controlli sulle condizioni di sicurezza in cui vengono svolti i lavori appaltati dal Comune stesso e dalle società da esso partecipate “anche sollecitando e coordinando le figure e gli enti previsti dalla normativa vigente oltrechè utilizzando il Corpo della Polizia Municipale che ha tra i suoi compiti proprio quello di vigilare sul rispetto delle normative antinfortunistiche nei luoghi di lavoro”.

In particolare il Comune, secondo la stessa mozione, dovrebbe impegnarsi “a sviluppare tutte le possibili iniziative per promuovere la sicurezza e la qualità del lavoro e per contrastare il lavoro nero precario in tutti i settori economici e professionali attraverso la formulazione di un piano di azioni coordinate con i diversi livelli istituzionali, con le parti sociali e con tutti i soggetti associativi e rappresentativi del mondo del lavoro, dell’impresa e delle Istituzioni”.

Viene anche chiesto di organizzare una “conferenza cittadina per la sicurezza sul lavoro” con l’obiettivo di sensibilizzare il mondo del lavoro e l’intera cittadinanza sull’argomento; di relazionare annualmente al Consiglio Comunale e alla città sulle condizioni di sicurezza riscontrati nei cantieri dei lavori appaltati dal Comune e dalle società da esso controllate, sul numero e la gravità degli incidenti che si sono eventualmente verificati”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email