quarrata. SILVANO FEDI, IL SINDACO FIRMA LA PETIZIONE

Anche la giunta municipale e il gruppo consiliare Pd hanno aderito alla iniziativa lanciata dall'Anpi
Il sindaco marco mazzanti mentre firma la petizione su Silvano Fedi

QUARRATA. “Sulla memoria di ciò che è stato si fonda ciò che sarà: saremo in grado di costruire un futuro di pace per le prossime generazioni, soltanto conoscendo e ricordando il percorso che ci ha portato fino a qui”.

Con queste parole il sindaco di Quarrata Marco Mazzanti spiega la sua decisione di firmare la petizione promossa dall’Anpi e dal quotidiano Il Tirreno con la quale si chiede al Sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi di dichiarare Silvano Fedi “cittadino illustre di Pistoia”.

Questo riconoscimento consentirebbe di assegnare alle spoglie mortali del capo partigiano, protagonista della Resistenza pistoiese, una sepoltura gratuita e perpetua all’interno del Cimitero Comunale della Vergine, dove è sepolto. In caso contrario, trascorsa la durata della concessione cimiteriale, la sua tomba sarà rimossa e i suoi resti riposti nell’ossario comune.

Silvano Fedi

“Silvano Fedi – spiega il sindaco Mazzanti – aveva appena 24 anni quando fu ucciso cadendo in un’imboscata nazifascista sulle colline vicino a Vinacciano. Fu partigiano e combatté con le sue Squadre Franche Libertarie tra Pistoia, Quarrata e Serravalle Pistoiese.

Si oppose al fascismo fin da subito, ancor prima di imbracciare le armi nella lotta di Liberazione: già nel 1939, da studente del liceo classico, ad appena 19 anni, fu arrestato e poi condannato dal tribunale speciale fascista per associazione e propaganda antinazionale, ovvero per la sua attività antifascista. I valori che animarono la sua vita sono quelli universali di libertà, eguaglianza, giustizia, democrazia. Valori che sono alla base della nostra Carta Costituzionale e del nostro vivere civile.

A volte ci sono coincidenze che acquisiscono un particolare valore simbolico: il 25 aprile del 1945, giorno della Liberazione italiana, Silvano Fedi avrebbe compiuto 25 anni. Nacque infatti il 25 aprile 1920.

Il prossimo anno, il 25 aprile, sarebbe bello poter festeggiare, insieme alla Liberazione nazionale, anche il centesimo anniversario della nascita di un cittadino illustre, deponendo un fiore sulla sua tomba perpetua”.

Oltre al sindaco Mazzanti hanno sottoscritto la petizione tutti gli assessori della giunta comunale e i membri del gruppo consiliare del Pd di Quarrata.

[quilici – comune di quarrata]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email