quarrata. “SPORT DA STRADA”, PROGETTO DELL’ASD CASINI 1970

Il progetto di ampliamento
Casini. Il progetto di ampliamento dell’area sportiva

QUARRATA. Nella frazione di Casini grazie a una iniziativa della società sportiva Asd Casini 1970 si torna a puntare sui giovani.

Tutto ruoterà attorno alla scuola calcio “Sport da strada”, un progetto ambizioso che comporterà una complessiva riorganizzazione dell’impianto sportivo “Stella” di Casini attraverso l’apertura di una scuola di calcio giovanile.

Momentaneamente sarà rivolta ai bambini nati tra il 2004 e il 2010. La scuola calcio vedrà l’inizio dell’attività già a partire dai prossimi giorni con due stage aperti a tutti.

Gli stage di avvio attività sportiva calcistica si terranno nei giorni 21, 22, 23 giugno alle 17 e, dal 4 al 6 luglio, alle 18. A guidare i ragazzi ci saranno i tecnici sportivi Francesco Midili, Duccio Sermi, Simone Coppini, Giacomo Midili, coadiuvati dai altri tre collaboratori. Entrambi gli stage si chiuderanno con la cena sociale e la presentazione del progetto, che prevede, oltre all’ampliamento dei campi da gioco, anche spazi liberi con attrezzatura multisportiva.

Il logo dell'Asd Casini 1970
Il logo dell’Asd Casini 1970

«Il nostro progetto – spiega Marco Monaco, neo dirigente della prestigiosa società sportiva A.S.D. Casini 1970 di cui è entrato a far parte da quest’anno insieme ad altri nuovi collaboratori quale Fabiano Gori – prevede la costruzione di un ambiente con spazi liberi adibiti a fare “sport giocando” (come era nella nostra epoca ).

«Oltre al calcio sarà possibile praticare basket, volley e ginnastica a corpo libero. Gli impianti potranno essere utilizzati liberamente e gratuitamente da tutti i ragazzi. Vorremmo anche ricreare gli ambienti che un tempo noi genitori avevamo per togliere questi ragazzi dalle “camerette social”.

«Il progetto prevede anche il coinvolgimento di ragazzi disabili e autistici in collaborazione con le associazioni che operano nel settore. Vorremmo aiutare anche questa fascia importantissima di ragazzi che non possiamo trascurare per integrarli nelle squadre e creare costantemente eventi sportivi dove saranno parte fondamentale per un divertimento sano e semplicemente per la voglia di divertirsi. Siamo convinti – continua Marco Monaco – che tale concetto porterà grande soddisfazioni a livello umano e sarà la base per tutti i ragazzi per diventare campioni nella vita sportiva e quotidiana».

Volendo entrare più nel merito del progetto, Marco Monaco aggiunge: «Per noi lo sport rappresenta un veicolo primario per formare i ragazzi, sopratutto per socializzare e confrontarsi con gli altri. Questo specialmente oggi che i ragazzi non sono più abituati al dialogo, al confronto e alla vita reale.

«I social, i video, i giochi online e il mondo virtuale in genere stanno togliendo la realtà quotidiana, il contatto, la possibilità del confronto, l’accettare le regole, le sconfitte. Riteniamo importante che i nostri giovani imparino quale è il modo migliore per affrontare le “vittorie”.

«Sempre più spesso i nostri ragazzi sono vittime di quanto noi adulti gli offriamo e gli concediamo: non hanno più gli spazi giusti dove vivere socialmente il contatto giornaliero. Il nostro progetto che si chiamerà Scuola calcio “Sport da strada” non solo creerà la scuola calcio, con concetti diversi e lontani da quelle società, che sono schiave dei risultati (dove prevale il concetto di formare il campione di serie A).

«Noi vogliamo e vorremmo insegnare lo sport sociale, lo sport salutare, dove i bambini hanno uguale valore e uguali attenzioni, perché il nostro obiettivo non sarà mai soccombere a genitori tifosi che sostengono solo i loro campioni virtuali».

Per info chiamare 3814970524 oppure scuolacalciocasini@gmail.com.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento