quarrata. TSO, FIRMATO IN PREFETTURA UN PROTOCOLLO DI INTESA

Sono state disciplinate le competenze e il modus operandi dei vari enti per far fronte attraverso il Trattamento sanitario obbligatorio a situazioni particolarmente problematiche come quella del “danneggiatore seriale”

QUARRATA. [a.b.] Giovedì scorso presso la Prefettura di Pistoia il sindaco Marco Mazzanti accompagnato dal Comandante della Polizia Municipale Marco Bai ha firmato “un importante protocollo di intesa che va a disciplinare le competenze e il modus operandi dei vari enti nel caso si verifichino situazioni particolarmente problematiche e delicate sul territorio che potrebbero rendere necessaria l’esecuzione di un Tso (trattamento sanitario obbligatorio”.

“Già la legge, ovviamente, regola in maniera chiara questa materia, ma – scrive il sindaco Mazzanti -è sempre utile, a livello territoriale, creare una collaborazione stabile con tutti gli attori in campo, a partire dall’ospedale, il Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl e la stessa Prefettura che, in questo caso, ha promosso la stesura del protocollo”.

“Quarrata – conclude il sindaco – è stato il primo Comune ad aprire la strada in questo senso, rispondendo positivamente alla proposta del Prefetto, che per questo ringrazio sentitamente”.

Un provvedimento che nasce alla luce di quanto successo lo scorso anno con la vicenda del danneggiatore seriale delle auto culminata in una clamorosa “sommossa popolare” che vide centinaia di cittadini scendere in strada mettendo in seria difficoltà le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email